Quantcast

Espulso, ma non vuole volare. “Scortato” in auto fino a Bari

Espulsione a dir poco difficoltosa per un tunisino di 29 anni fermato nei giorni scorsi dalla polizia di Piacenza. Nei confronti dello straniero, con svariati precedenti per furto e stupefacenti messi a segno nel milanese e a Bologna, era già stato emessa un'ordinanza di espulsione nel giugno scorso

Più informazioni su

Dà in escandescenze sul volo per l’espulsione, costretti a portarlo in auto fino a Bari

Espulsione a dir poco difficoltosa per un tunisino di 29 anni fermato nei giorni scorsi dalla polizia di Piacenza. Nei confronti dello straniero, con svariati precedenti per furto e stupefacenti messi a segno nel milanese e a Bologna, era già stato emessa un’ordinanza di espulsione nel giugno scorso.

Nonostante questo il giovane si trovava ancora in città e di conseguenza è stato disposto il trasporto a Linate, dove lo attendeva un volo che l’avrebbe condotto al centro identificazione ed espulsione di Caltanissetta. Il 29enne, una volta a bordo, ha dato in escandescenza, urlando e disturbando i passeggeri, tanto che il comandante ha ordinato che venisse fatto scendere dall’aereo.

“Pensavate che sarei partito?” ha poi detto il tunisino in modo beffardo agli agenti. La questura ha quindi dovuto accompagnare il 29enne in auto, da Piacenza a Bari, scortato da ben 4 agenti, che l’hanno consegnato al Cie del posto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.