Quantcast

Galà dello Sport Piacentino, tutti i premiati FOTO foto

Il Coni porta in passerella le eccellenze dello sport piacentino. Istituiti due nuovi premi speciali, intitolati a due indimenticati protagonisti dell'informazione locale: Gaetano Cravedi e Prospero Cravedi

“Piacenza non più la cenerentola della Regione”, così Robert Gionelli delegato provinciale CONI per il quadriennio olimpico 2013-2016, ha “aperto le danze” alla serata del Gran Galà dello Sport di Piacenza. Tante le attenzioni rivolte ai campioni che si sono affermati durante il 2015, ma un plauso speciale anche a tutti gli atleti che sono arrivati a un passo dal podio e l’invito per loro a non demordere.

Lla tradizionale cerimonia organizzata per premiare atleti, dirigenti, tecnici e Società sportive della nostra provincia che nell’ultima stagione agonistica hanno raggiunto risultati assoluti in campo nazionale, continentale o mondiale.

Sono le eccellenze dello sport piacentino, quello stesso sport afferma Umberto Suprani, (Presidente CONI Emilia Romagna), che finalmente in decisa rimonta, pone la regione Emilia Romagna seconda a livello nazionale per l’attività sportiva, con 43 Federazioni che lavorano e operano sul territorio.

Durante il Galà, presentato dal giornalista Marcello Pollastri, sono state consegnate le onorificenze assegnate dal CONI Nazionale a dirigenti e allenatori: le Stelle al Merito Sportivo e le Palme al Merito Tecnico.

Nell’occasione consegnati gli annuali premi del CONI Point Piacenza: il Premio Franco Bargazzi all’atleta dell’anno, il Premio Edgardo Franzanti ad un dirigente sportivo di lungo corso, il Premio Bruno Polidoro al miglior tecnico, il Premio Leonardo Garilli alla Società che si è distinta per l’attività giovanile, il Premio Pino Dordoni per il fair-play e la solidarietà nello sport e il Premio Ufficiali di Gara alla carriera arbitrale.

“Quest’anno – sottolinea Gionelli – abbiamo aggiunto anche due premi speciali con cui intendiamo ringraziare il mondo dell’informazione per il risalto e la visibilità data, sia con servizi giornalistici che con immagini, allo sport piacentino.

“Abbiamo intitolato un premio a Gaetano Cravedi, indimenticato e appassionato giornalista sportivo scomparso già da alcuni anni, e l’altro premio a Prospero Cravedi, decano dei fotografi piacentini scomparso nei mesi scorsi”. Il premio intitolato a Prospero Cravedi è stato assegnato al fotografo sportivo Maurizio Spreafico.

“Guardando l’elenco complessivo dei premiati non posso che ribadire l’ottimo stato di salute dello sport piacentino; consegneremo tanti premi e riconoscimenti che saranno indirizzati a tante diverse discipline sportive, segno che tutte le Federazioni hanno contribuito, ancora una volta, al successo e all’affermazione dello sport piacentino che, nonostante il perdurare della crisi economica, continua a configurarsi come un valore aggiunto del nostro territorio”.

I PREMIATI DEL GALA’ DELLO SPORT PIACENTINO 2015

Teco Cortemaggiore (squadra femminile campione d’Italia tennistavolo)

Sitav Lyons (scudetto rugby serie A e promozione al campionato di Eccellenza)

Polisportiva ospedale “Giuseppe Verdi”: (campionato nazionale serie B basket in carrozzina)

Alex Cremona (campione mondiale di motonautica classe O350)

Massimiliano Cremona (campione italiano di motonautica classe O250)

Igor Vallisa (campione italiano di motonautica Osy 400)

Claudio Fanzini (campione europeo di motonautica classe O350)

Andrea Lovotti (maglia azzurra nazionale italiana di rugby)

Marco Aurelio Fontana (campione italiano ciclocross categoria Open Elite)

Federico Campominosi (campione italiano beach soccer)

Aimone Alletti (maglia azzurra nazionale italiana di volley alla World League)

Alex Carella (Sportivo dell’anno – Campione mondiale motonautica Endurance S20 a squadre)

Riccardo Bottioni (campione italiano street ball – basket 3-3)

Motoclub Fornaroli (campione italiano enduro a squadre Senior)

Andrea Castellana (campione italiano enduro under 23 classe E3)

Nicolò Bruschi (campione italiano enduro under 23 classe E1)

Mattia Traversi (campione italiano enduro senior classe E1)

Giorgia Bronzini (maglia azzurra campionati mondiali di ciclismo su strada)

Sergio Tagliaferri e Claudio Bulfari (campioni italiani bocce raffa a coppie categoria C)

Gian Marco Savi (campione europeo pattinaggio Freestyle)

Christian Bussandri (campione italiano automobilismo Formula Challenge)

Stefano Fantesini (campione italiano automobilismo Formula Challenge)

Lorenzo Dallavalle (campione italiano salto in lungo categoria Promesse-Under 23)

Carmela Abbate (campionessa italiana kick boxing – maglia azzurra)

Devid Pintore (maglia azzurra agli Europei juniores di kickboxing)

Davide Colla (campione italiano di kickboxing – maglia azzurra ai Mondiali)

STELLE CONI AL MERITO SPORTIVO – PALME CONI AL MERITO TECNICO

Stella d’oro:
Fabio Larceri (Vicepresidente nazionale Federmotociclismo)

Stella d’argento:
Fabio Bastiani (dirigente Polisportiva Volley San Nicolò)
Ettore Dernini (presidente provinciale Fitet – Federazione italiana tennistavolo) 
Ugo Fornari (dirigente Federcalcio provinciale) 
Polisportiva Volley San Nicolò

Stella di bronzo:
Robert Gionelli (delegato provinciale Coni) 
Piacenza Baseball 
Unione sportiva Basket Femminile Borgonovo

Palma di bronzo:
Vincenzo Penna (Judo Sakura) 
Gianfranco Rizzi (YamaArashi)

I premi del Conipoint: Premio ad Edgardo Franzanti per “Una vita per lo sport” (miglior dirigente) Carlo Fortunati, dirigente bocciofila di Piacenza. Premio Bruno Polidoro, al miglior tecnico: Daniele Bernazzani (Coordinatore tecnico del settore giovanile dell’Inter).

Franco Bargazzi al premio all’atleta più costante: vince Alex Carella (con 3 mondiali di F1 di motonautica e un titolo mondiale Enduro).

Premio Leonardo Garilli al miglior settore giovanile: vince la Yama Arashi

Premio Dordoni al FairPlay: Alex e Massimiliano Cremona

Premio al miglior ufficiale di gara a Leopoldo Fornaroli (ufficiale di gara Fidal, atletica)

Premio alla stampa: Premio al miglior giornalista sportivo Gaetano Cravedi, vince Paolo Gentilotti

Premio al miglior fotografo Prospero Cravedi, Maurizio Spreafico

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.