Quantcast

Pallanuoto, Everest si rituffa nelle amichevoli prestagionali

L’Everest Piacenza Pallanuoto si rituffa nelle prime consuete amichevoli di stagione in vista della nuova imminente avventura che comincerà nella seconda metà di gennaio.

Più informazioni su

L’Everest Piacenza Pallanuoto si rituffa nelle prime consuete amichevoli di stagione in vista della nuova imminente avventura che comincerà nella seconda metà di gennaio.

Una avventura che, dopo la rinuncia alla serie cadetta per a cronica assenza di un impianto natatorio in città, ripartirà dalla promozione in un campionato dove una decina di squadre lotteranno per i primi due posti che danno accesso aa serie C.
Così dopo un ungo periodo di preparazione voluto dal lungimirante tecnico Van der Meer,  ora ‘attenzione si sposta sua preparazione tattica e stasera a subire a forza straripante dei giovani piacentini è toccato al Cus Geas di Milano.

La squadra piacentina infatti guidata dalla saggezza tattica di Falcone, attento regista, dall’eccellente condizione atletica di Cighetti, dalla forza tattica di Binelli, dalle parate di Carini, da un intrigante ed astuto Merlo, da un esperto Felissari, da un determinato Bianchi, da un sempre più completo Fanzini, da un caricatissimo Martini ,da un ficcante Bacchi, da un grande lottatore come Lamoure, dal prezioso Asti e dai giovanissimi Sartori e Covati, ha divorato i malcapitati ospiti che saranno tra l’atro uno degli avversari di questa prossima stagione.

Velocità, rapide ripartenze, tanto ritmo ed alcune belle giocate hanno reso a partita uno spettacolo piacevole agli occhi dei presenti, che hanno potuto vedere una squadra carica, tenace, determinata, aggressiva e nel complesso sufficientemente amalgamata. Conoscendo il tecnico piacentino siamo convinti che il settebello piacentino può ancora avere ampi margini di miglioramento, considerando sia la giovane età  dei pallanuotisti che la generosa dovizia e dedizione che Van der Meer offre in questa nuova avventura.

Certamente qualche meccanismo è ancora da perfezionare e qualche indecisione offensiva da limare ma a momento sembra che la squadra piacentina, pur priva di manifestate ambizioni, sia davvero una grande della stagione che inizierà.

Gianbiagio Cighetti
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.