“Piacenza terra di termovalorizzatori”, protesta contro CarboNext foto

Sit in di protesta e flash mob organizzato dai Comitati Basta Nocività in Val 'D'Arda, Aria Pulita in Val D'Arda e Cittadini per l'ambiente rurale, con l 'associazione Legambiente, davanti alla sede della Provincia di Piacenza, in occasione della convocazione della quinta conferenza dei servizi indetta dalla Provincia di Piacenza sul progetto CarboNext.

Più informazioni su

Sit in di protesta e flash mob organizzato dai Comitati Basta Nocività in Val ‘D’Arda, Aria Pulita in Val D’Arda e Cittadini per l’ambiente rurale, con l ‘associazione Legambiente, davanti alla sede della Provincia di Piacenza, in occasione della convocazione della quinta conferenza dei servizi indetta dalla Provincia di Piacenza sul progetto CarboNext.

Cartelli di protesta e finti sacchi di immondizia con fiocchi regalo sono stati posizionati davanti alla sede della Provincia. Se la richiesta di utilizzare CarboNext nell’impianto Buzzi Unicem dovesse passare, Piacenza si troverà con il terzo inceneritore, dicono i promotori dell’iniziativa. “Piacenza non terra di valori, ma di termovalorizzatori” dice uno dei manifestanti, Angelo Negri. Ecco la sua intervista: 
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.