Quantcast

Tenta due scippi, preso da un finanziere fuori servizio “La vittima si faccia avanti”

Ha detto di essere venuto a Piacenza per cercare lavoro, ma ha tentato due scippi in centro città: il secondo, avvenuto in via Scalabrini, gli è costato l'arresto per tentata rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale

Più informazioni su

Ha detto di essere venuto a Piacenza per cercare lavoro, ma ha tentato due scippi in pieno centro città: il secondo, avvenuto in via Scalabrini, gli è costato l’arresto per tentata rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale, grazie all’intervento tempestivo di un finanziere fuori servizio che l’ha inseguito e bloccato.

Il fatto è accaduto nel pomeriggio del 10 dicembre, intorno alle 16.40: l’agente stava passando in auto in via Scalabrini quando ha visto una cittadina che veniva strattonata da un uomo col volto travisato dal berretto e dal bavero della giacca alzata, nel tentativo di prenderle la borsa. Il finanziere è intervenuto in suo soccorso, mentre il malvivente si dava alla fuga a piedi, in direzione dello Stradone Farnese.

Dopo essersi assicurato che la vittima, alla quale non era stato rubato nulla, stesse bene si è lanciato all’inseguimento dello scippatore, riuscendo a fermarlo dopo una breve colluttazione. I cittadini che hanno assistito alla scena e lo stesso finanziere hanno lanciato l’allarme al 113, intervenuto in soccorso del collega.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia l’uomo, un romeno 34enne residente nel lodigiano e incensurato, aveva tentato un altro scippo poco prima in via Romagnosi, avvicinando una donna con la scusa di chiedere informazioni. Anche in quel caso il colpo è andato a vuoto. La seconda vittima dello scippatore si è allontanata senza fornire le proprie generalità e la polizia lancia un appello perché si faccia avanti, così da raccogliere il suo resoconto.

La Questura ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra le varie forze dell’ordine, che ha portato a bloccare immeditamente il responsabile. Un ringraziamento anche al finanziere, l’appuntato Michele Petrarca dell’Antiterrorismo pronto Impiego. il quale, nonostante non fosse in servizio, ha avuto la prontezza d’intervenire senza indugi. L’arresto del 34enne rumeno è stato convalidato: rimarrà in carcere in attesa del processo.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.