Quantcast

Tre sospetti al distributore di via Emilia Pavese, 36enne finisce in carcere 

Dal successivo controllo è emerso che uno dei soggetti, un 36enne romeno, era stato condannato dal tribunale di Piacenza a 20 giorni di reclusione per porto di coltello a serramanico. La sentenza, passata in giudicato, e per la quale non erano state chieste pene alternative, era divenuta definitiva nel 2010. 

Portato in carcere dopo essere stato fermato dalla polizia di Piacenza: è accaduto nella serata di sabato 5 dicembre, dopo che gli agenti delle volanti hanno notato tre persone sospette ferme in un’area di servizio di via Emilia Pavese, con in mano delle borse.

Dal successivo controllo è emerso che uno dei soggetti, un 36enne romeno, era stato condannato dal tribunale di Piacenza a 20 giorni di reclusione per porto di coltello a serramanico. La sentenza, passata in giudicato, e per la quale non erano state chieste pene alternative, era divenuta definitiva nel 2010.

Lo straniero è stato quindi accompagnato alle Novate. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.