E’ nato a Castel San Giovanni “l’amico” dei terroristi suicidi di Parigi

Gelel Attar, classe 1989, è originario di Castel san Giovanni (Piacenza) dove ha vissuto fino all'età di 15 anni. E' stato arrestato nei giorni scorsi in Marocco: sarebbe molto vicino ad almeno due degli attentatori di Parigi.

È nato a Castelsangiovanni, in provincia di Piacenza, uno dei fiancheggiatori dei terroristi di Parigi, arrestato nei giorni scorsi in Marocco. Gelel Attar, classe 1989, è originario della Valtidone, dove ha vissuto fino all’età di 15 anni: nel 2004 avrebbe poi lasciato il territorio piacentino verso il Marocco e non avrebbe più fatto ritorno nè in Italia nè a Piacenza. 

Il profilo di Attar è descritto dal quotidiano francese “Le Monde”: il giovane, 26 anni, era amico di Chakib Akrouh, il kamikaze che si è fatto esplodere il 18 novembre scorso a Saint Denis uccidendo anche il cervello delle stragi, Abdelhamid Abaaoud. 

LEGGI L’ARTICOLO DI “LE MONDE”

L’indagine sugli attentati di Parigi e Saint-Denis il 13 novembre ha portato, venerdì 15 gennaio, un nuovo arresto, in Marocco. Secondo quanto riferisce “Le Monde” si tratta di Gelel Attar, un belga-marocchino di 26 anni , molto vicino ad almeno due dei degli attentatori di di Parigi del 13 novembre, come ha confermato il procuratore federale belga.

L’arresto è avvenuto nella città di Mohammedia, vicino a Casablanca. Per il momento, le accuse contro Gelel Attar, alias “Abu Ibrahim,” non sono note. Ma il giovane aveva legami assai forti con Abdelhamid Abaaoud, presunta mente degli attentati, e Chakib Akrouh, uno degli assassini.

Entrambi sono morti in un appartamento di Saint-Denis, preso d’assalto dalle forze di sicurezza il 18 novembre. Chakib Akrouh, morì nel attentatore suicida facendo detonare la sua cintura esplosiva.

Sempre secondo “Le Monde”, prima di essere arrestato in Marocco, Gelel Attar, nato a Castel San Giovanni in Italia, ha vissuto a Molenbeek, questo quartiere diseredati di Bruxelles, dove è stato installato nel dicembre 2011. E’ stato lì che ha incontrato Khalid Zerkani. 
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.