Quantcast

Everest Piacenza riparte dalla promozione, intervista a Van der Meer

Il prossimo campionato dell’Everest Piacenza Pallanuoto riparte come di consueto nella seconda metà di gennaio, con la sostanziale differenza che quest’anno il settebello piacentino ripartirà da zero

Più informazioni su

Il prossimo campionato dell’Everest Piacenza Pallanuoto riparte come di consueto nella seconda metà di gennaio, con la sostanziale differenza che quest’anno il settebello piacentino ripartirà da zero cioè dal campionato di promozione. Già da diversi mesi la squadra si allena agli ordini del confermatissimo pluriolimpionico Van der Meer che ha trovato a disposizione una rosa notevolmente rinnovata.

Squadra nuova ma allenatore confermato. Come ti senti ad affrontare un campionato di una così modesta categoria ?
Mi sento bene. Non nascondo che mi dispiace che abbiamo lasciato la serie B perché per due anni abbiamo raggiunto bene l’obiettivo e bello sarebbe stato andare avanti, ma abbiamo scelto di tornare a Casa per giocare per il nostro pubblico e per i nostri atleti e credo che sia giusto così.
Io credo che sia una nuova sfida e vediamo dove riusciamo ad arrivare.

La squadra è stata ampiamente rinnovata ed ulteriormente ringiovanita. Come ti è sembrata in questi primi due mesi di allenamento ?
È vero che la squadra è stata cambiata completamente ma qualche innesto è rimasto e qualcuno, di Piacenza, è tornato, quindi una sorta di telaio c’è ancora. Poi abbiamo un paio di giovani che vengano dall ‘Under 20 che andranno a complementare la rosa. Stiamo lavorando da due mesi e la squadra sta rispondendo bene a quello che chiedo. Ma è tutto da vedere quando partiremo.

La rosa è ormai completa oppure pensi che possa entrare ancora qualche elemento nei tuoi piani ?
La rosa è quasi al completo. Manca ancora Oscar Azzimonti che torna dall’estero a breve. E poi dovremmo essere al completo.

La società ha cambiato rotta costretta anche dalla mancanza ormai cronica di un impianto; ma quali restano gli obiettivi per la pallanuoto piacentina ?
È stata cambiata strada. Si è scelto di lavorare al massimo sul settore giovanile, che è in grande espansione numerica e in continua crescita sportiva.
Quindi l‘obiettivo principale, sempre in attesa della nuova ed idonea vasca, è far crescere i nostri giovani per ritornare ad alti livelli con loro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.