In…canto d’opera, domenica protagonista “Il Turco in Italia” di Rossini

Una voce fuori campo, come di consueto, presenterà l'opera e illustrerà il contesto storico durante il quale Rossini la compose mentre Marco Beretta, direttore artistico della rassegna, accompagnerà al pianoforte giovani cantanti lirici che interpreteranno le arie più significative

Più informazioni su

Appuntamento domenica 24 gennaio alle ore 17 alla Sala dei Teatini con In…canto d’opera, l’iniziativa promossa dalla Fondazione Teatri di Piacenza in collaborazione con l’Associazione culturale “Nel Pozzo del Giardino” nell’ambito della Stagione Lirica 2015/2016 del Teatro Municipale.

Protagonista dell’incontro l’opera di Rossini “Il Turco in Italia” che debutterà sul palco del teatro piacentino il 29 gennaio alle 20,30 e in replica domenica 31 gennaio alle 15,30 (in anteprima per il pubblico delle scuole il 26 gennaio alle 15,30).

Una voce fuori campo, come di consueto, presenterà l’opera e illustrerà il contesto storico durante il quale Rossini la compose mentre Marco Beretta, direttore artistico della rassegna, accompagnerà al pianoforte giovani cantanti lirici che interpreteranno le arie più significative del Turco tra cui la cavatina di Don Geronio “Vado in traccia d’una zingara” e la Cavatina di Fiorilla “Non si dà follia maggiore” dal primo atto primo; il duetto “D’un bell’uso di Turchia” tra Selim e Don Geronio e il recitativo e l’aria “Intesi, ah! Tutto intesi” di Narciso dal secondo atto.

Ad esibirsi nei panni dei protagonisti dell’opera rossiniana saranno il soprano Rossella Cerioni (Fiorilla), il baritono Matteo D’Apolito (Selim), il baritono Riccardo Fioratti (il poeta), il baritono Alessio Verna (Don Geronio) e il tenore Yasushi Watanabe (Narciso).

Come l’anno scorso, gli incontri – ad ingresso libero – saranno sempre ospitati nella Sala dei Teatini, via Scalabrini, 9 – Piacenza, alla domenica pomeriggio alle ore 17.

I prossimi appuntamenti saranno domenica 21 febbraio 2016 (Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti); domenica 13 marzo 2016 (Macbeth di Giuseppe Verdi) e infine domenica 3 aprile 2016 (Madama Butterfly di Giacomo Puccini).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.