Quantcast

“L’arte nello spazio urbano”, in Fondazione il libro di Alessandra Pioselli

Il volume ripercorre le molteplici strade che gli artisti hanno seguito in Italia, dal 1968 ad oggi, reinventando il rapporto con lo spazio e con il pubblico all'interno della dimensione urbana

Più informazioni su

La delegazione FAI di Piacenza invita i propri aderenti e tutti i cittadini alla presentazione del libro “L’arte nello spazio urbano. L’esperienza italiana dal 1968 a oggi”, edito da Johan & Levi editore (2015), martedì 19 gennaio alle ore 17.30 presso l’Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Interverranno l’autrice Alessandra Pioselli direttore dell’Accademia Carrara di Bergamo e curatore d’arte contemporanea, e Claudia Losi, artista. Ingresso libero.

L’arte nello spazio pubblico “è un tema caro al FAI poiché riguarda sia la valorizzazione sia la tutela del patrimonio artistico”, e il libro di Alessandra Pioselli ripercorre le molteplici strade che gli artisti hanno seguito in Italia, dal 1968 ad oggi, reinventando il rapporto con lo spazio e con il pubblico all’interno della dimensione urbana.

Nuove committenze e nuovi interlocutori, sullo sfondo di paesaggi e città italiane che stentano a riconoscersi come comunità, suggeriscono oggi una rilettura critica del concetto di partecipazione che è il vero protagonista del volume. Attraverso l’analisi di tali processi, con immagini ed esperienze, il racconto si compie fino a introdurre il lavoro di Claudia Losi e la sua recente produzione artistica.

Alessandra Pioselli è critico, curatore d’arte contemporanea e direttore dal 2010 dell’Accademia di Belle Arti G. Carrara di Bergamo. È docente di Storia dell’arte contemporanea presso la stessa Accademia e di Arte pubblica presso il Master in economia e management dell’arte e dei beni culturali del Sole24Ore (Milano). Collabora con la rivista Artforum (New York).

Claudia Losi, artista piacentina, la cui ricerca si focalizza sul rapporto dell’uomo e l’ambiente che lo circonda e sulle relazioni tra l’individuo e la comunità a cui appartiene. Forte è il suo interesse per le scienze naturali e letteratura. Trascorre periodi di studio e vita in Italia e all’estero dove ha esposto in varie mostre personali e collettive in spazi pubblici e privati in Francia, Inghilterra, Norvegia, Emirati Arabi, Stati Uniti. In particolare nel 2009 Qui e non altrove. Qui. A local communities project, ArtePOLLINO, in Basilicata, e nel 2008 Aiuola Transatlantico progetto per il programma di arte pubblica Nuovi Committenti, promosso dalla Fondation de France and Urban2, Mirafiori Nord, Torino.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.