Quantcast

Sforza Fogliani (Assopopolari): “Crescono i depositi clientela del 4,6 %”

I depositi della clientela delle Banche Popolari, a fine 2015, hanno registrato una crescita del 4,6%, confermando e rafforzando quelli che erano stati gli andamenti dei mesi precedenti. In particolare, rilevante è risultato l’aumento dei depositi in conto corrente (+6,3%).

Più informazioni su

BANCHE POPOLARI: CRESCE LA FIDUCIA – NEL 2015 DEPOSITI CLIENTELA +4,6% – La nota stampa
 
I depositi della clientela delle Banche Popolari, a fine 2015, hanno registrato una crescita del 4,6%, confermando e rafforzando quelli che erano stati gli andamenti dei mesi precedenti. In particolare, rilevante è risultato l’aumento dei depositi in conto corrente (+6,3%). Questi dati positivi si aggiungono a quelli relativi alla clientela che utilizza il canale del digital banking: i clienti delle Banche Popolari che utilizzano questo strumento per effettuare operazioni con la propria banca aumentano del 9% (le famiglie) e del 7% (le imprese).
 
“Questi risultati confermano il legame delle Banche Popolari con il territorio e i propri stakeholders – ha dichiarato il Presidente di Assopopolari Corrado Sforza Fogliani – e ciò assume ancora più valore in un contesto complesso quale quello attuale, che vede il sistema bancario affrontare problemi di diversa natura. Viene ribadita, quindi, la fiducia da parte dei risparmiatori verso un modello bancario che, anche nei momenti di maggiore turbolenza dell’economia, ha dimostrato di essere prossima all’economia reale e vicina alle famiglie”.
 
Per il Segretario Generale di Assopopolari, Giuseppe De Lucia Lumeno “i dati dimostrano, ancora una volta, come la fiducia, non sia un valore che può essere improvvisato, ma rappresenta il frutto di un rapporto e di una storia di comportamenti e di conoscenza reciproca che si consolida nei tempi lunghi. La fiducia e, più nello specifico, il rapporto fiduciario tra cliente e banca, resta, per le Banche Popolari, il tratto essenziale della loro operatività quotidiana”.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.