Quantcast

“C’è stato uno sparo”, panico al Mercante in Fiera, ma era un falso allarme

"C'é stato uno sparo": una voce che si è diffusa dopo un botto fragoroso e che ha fatto scattare il panico al padiglione 6 del Mercante in Fiera di Parma

Più informazioni su

“C’è stato uno sparo”, panico e folla in fuga al Mercante in Fiera, ma era un falso allarme

“C’é stato uno sparo”: una voce che si è diffusa dopo un botto fragoroso e che ha fatto scattare il panico al padiglione 6 del Mercante in Fiera di Parma, dove nel pomeriggio di oggi, domenica 28 febbraio, si trovavano anche due giovani di Piacenza. Fortunatamente non si sarebbe trattato di una rapina o di un atto criminale, come molti avevano supposto inizialmente, ma del crollo di una vetrina, avvenuta in seguito alla lite tra due persone, scambiata da chi non si trovava nelle immediate vicinanze per un colpo di pistola.

Un rumore che ha subito fatto pensare al peggio, come racconta una delle testimoni piacentine.

Le ragazze, poco dopo le 15, si trovavano nel padiglione numero 6 dell’ente fiera e stavano guardando una bancarella quando hanno sentito delle urla: “Ho visto la folla che correva – racconta – non abbiamo capito cosa stesse succedendo, ma vedendoli venirci incontro, abbiamo temuto di restare travolte e ci siamo messe a correre anche noi”.

In pochi minuti decine e decine di persone si sono riversate all’esterno “una volta arrivate nel parcheggio abbiamo continuato a correre, eravamo terrorizzate, qualcuno diceva che c’era stata una sparatoria – spiega -, anche se lo spavento maggiore è stata proprio la reazione della gente, qualcuno poteva finire a terra, essere calpestato o ferito”. Sul posto sarebbe poi arrivata anche un’ambulanza del 118.

Secondo quanto riporta la GazzettadiParma.it, le forze dell’ordine avrebbero poi  appurato che il botto era stato causato dal crollo della vetrina e il personale in servizio ha tranquillizzato i visitatori, che hanno continuato ad arrivare per tutto il pomeriggio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.