Quantcast

“Come si racconta una storia criminale”, a Spazio 2 laboratorio con Dadati

Il percorso non si concluderà in aula, ma proseguirà tra le pagine di un libro: scopo del laboratorio, infatti, è dare alle stampe i testi prodotti. E distribuirli in tutte le librerie di Piacenza e provincia, con una bella presentazione che si terrà proprio a Spazio 2

Più informazioni su

Proseguono i laboratori condotti da giovani creativi a Spazio2: il 7 avrà inizio il laboratorio di narrazione “Come si racconta una storia criminale”, per proseguire nei lunedì successivi, 14 marzo, 4, 11 e 18 aprile, dalle 21 alle 23.

A cura di Gabriele Dadati, scrittore, docente ed editore, il laboratorio prevede cinque incontri: le prime due lezioni saranno dedicate rispettivamente all’etica del narrare e all’individuazione delle vicende, le altre tre al ragionare sui testi scritti, all’editarli, al collaudarli.

Il percorso non si concluderà in aula, ma proseguirà tra le pagine di un libro: scopo del laboratorio, infatti, è dare alle stampe i testi prodotti. E distribuirli in tutte le librerie di Piacenza e provincia, con una bella presentazione che si terrà proprio a Spazio 2.

Spiega Dadati: “Ci siamo fatti l’idea – basta dare un’occhiata agli scaffali delle librerie, ce lo ripetono le pagine dei giornali – che per raccontare storie vere occorra per forza rivolgersi al giallo e alla cucciolata dei suoi sottogeneri: il noir, il thriller, addirittura lo splatter. Soprattutto se la storia vera da cui si parte è una storia criminosa”.

“Naturalmente questo non è vero. Anzi: è un tipo di impostazione piuttosto rischiosa, perché costringe la realtà a prendere la forma di narrazioni fin troppo impostate sul rapporto causa-effetto, narrazioni in cui i conti devono tornare, cosa che nella realtà tende a non succedere mai. Invece raccontare una storia vera significa prima di tutto prendersi una responsabilità etica. E in secondo luogo imparare a mettersi in ascolto.”

Particolare in più, durante le lezioni di “Come si racconta una storia criminale”, i partecipanti affonderanno le mani nella storia lontana e vicina della città di Piacenza.

Gabriele Dadati (Piacenza, 1982) ha pubblicato vari libri, tra cui il romanzo “Piccolo testamento” (Laurana, 2011) presentato al Premio Strega 2012 da Gherardo Colombo e da Romano Montroni. A Milano ha fondato e conduce insieme a Giulio Mozzi la Bottega di narrazione, scuola attiva dal 2010. E’ stato ospite dei principali festival letterari europei. Dopo cinque anni come consulente editoriale ha ora fondato insieme a Davide Corona un proprio marchio: Papero Editore. Per info e iscrizioni: gabrieledadati@hotmail.com328.6750611, pagina fb spazio2piacenza.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.