Dehors “fuorilegge”, locale chiuso cinque giorni

A farne le spese un esercizio nella zona di viale S.Ambrogio a Piacenza, sulla base di una ordinanza emessa dal sindaco

Più informazioni su

Dehors “fuorilegge”, locale chiuso cinque giorni. A farne le spese un esercizio nella zona di viale S.Ambrogio a Piacenza, sulla base di una ordinanza emessa dal sindaco.

Nel corso di un controllo era infatti emerso che il locale non aveva pagato quanto dovuto per l’occupazione del suolo pubblico. I titolari, nonostante gli avvisi, non hanno provveduto a regolarizzare la propria posizione e si sono ritrovati gli agenti della polizia municipale che hanno affisso i sigilli.

“Da qualche mese – spiega l’assessore Luigi Gazzola – il Comune ha messo in campo un piano di azione per affrontare situazioni che si erano verificate in città di occupazione abusiva del suolo pubblico”.

“Abbiamo fatto incontri con le associazioni di categoria e avvisato i concessionari di spazi pubblici sull’opportunità di regolarizzare le posizioni che lo richiedevano; alla fine dello scorso anno il sindaco ha quindi emesso una ordinanza per intervenire in quelle situazioni che non erano state sistemate”.

“I sigilli – precisa Gazzola – rimarranno fino a che non verrà ripristinato lo stato normale dei luoghi occupati”. Oltre a comportare il pagamento delle sanzioni previste, il proprietario ha infatti l’obbligo di ripristinare la normale situazione, con lo sgombero quindi del dehors non autorizzato. 
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.