In Po per salvare una donna, encomio per l’agente eroe foto

A distanza di poco più di un anno da quella straordinaria impresa, l'agente della Questura di Piacenza, Daniele Righi, è stato premiato in Comune, dove ha ricevuto un'encomio e i ringraziamenti a nome di tutta la cittadinanza da parte del sindaco Paolo Dosi e degli amministratori. 

Non esitò a gettarsi nelle gelide acque del Po di Piacenza per salvare la vita ad una donna, arrivando a remare direttamente con le proprie mani per raggiungerla il più rapidamente possibile, con un’imbarcazione di fortuna: a distanza di poco più di un anno da quella straordinaria impresa, l’agente della Questura di Piacenza, Daniele Righi, è stato premiato in Comune, dove ha ricevuto un’encomio e i ringraziamenti a nome di tutta la cittadinanza da parte del sindaco Paolo Dosi e degli amministratori. 

“Grazie Daniele, sei stato il mio angelo custode” ha poi raccontato, davanti alle telecamere di Rai 1, la donna di 62 anni salvata dalla prontezza dell’agente. 

La consegna dell’encomio è avvenuta alla presenza degli assessori Luigi Gazzola, Giorgia Buscarini, del vice questore Maria Elisa Mei, del dirigente delle volanti Michele Rana

“Questo riconoscimento va condiviso con tutti i miei colleghi – ha detto l’agente Righi -. Tutti i giorni abbiamo a che fare con episodi che non sempre ha questa visibilità. Il nostro non è un lavoro così semplice, ed e bello veder riconosciuto il nostro impegno”. 

Le motivazioni dell’encomio – Nel dicembre 2014, l’Agente scelto di Polizia di Stato Daniele Righi, inviato sul posto dalla sala operativa, interveniva con tempestività e coraggio nei confronti di una donna che stava per annegare nel fiume Po, traendola in salvo. L’azione, già di per sé encomiabile, assume particolare valore perché condotta nonostante l’assenza di adeguato mezzo di soccorso e le sfavorevoli condizioni climatiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.