Quantcast

Inchiesta sulla prostituzione, sequestrato centro massaggi a Fiorenzuola foto

Centro massaggi di Fiorenzuola (Piacenza) finisce sotto sequestro e i due proprietari, marito e moglie di origine cinese, agli arresti.

Centro massaggi di Fiorenzuola (Piacenza) finisce sotto sequestro e i due proprietari, marito e moglie di origine cinese, agli arresti.

I carabinieri del Nas di Parma, insieme ai militari dell’arma territoriale, hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare, emesse dall’ufficio gip del Tribunale di Parma e a due decreti di sequestro penale preventivo di altrettanti centri massaggi, uno situato a Parma e l’altro a Fiorenzuola, nell’ambito dell’attivita’ investigativa denominata “Carezze d’Oriente”. 

Le indagini sono scattate un anno fa, a inizio 2015, in seguito al ritrovamento di alcuni volantini dei centri messaggi, con indicato un numero telefonico che rimandava ad un sito internet di incontri erotici. Dagli accertamenti dei militari, condotti anche attraverso intercettazioni ambientali, è emerso un giro di prostituzione.

Numerosi clienti, di tutte le età e appartenenti a varie fasce sociali, pagavano dai 50 ai 100 euro alle “massaggiatrici” cinesi dei centri di Parma e Fiorenzuola, in cambio di prestazioni sessuali. Per la coppia di proprietari sono quindi scattate le manette con l’accusa di sfruttamento della prostituzione. 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.