Quantcast

Prefettura e caserma dei carabinieri vendesi. Offerte entro il 29 foto

Palazzo Scotti di Vigoleno sede della Prefettura di Piacenza (Palazzo del Governo) ha come base d'asta 4 milioni e 600 mila euro; alla caserma Biselli è stato invece attribuito un valore di 5 milioni e 200 mila euro

E’ ufficiale, l’amministrazione provinciale di Piacenza mette in vendita i palazzi che ospitano le sedi della prefettura e della caserma provinciale dei carabinieri. IN ALLEGATO A FONDO PAGINA L’AVVISO DI VENDITA

Nei giorni scorsi è stata formulata una proposta di acquisto da parte del Patrimonio Italia Fondo gestito da Invimit SGR, e quindi l’ente ha deciso di aprire un bando per la vendita dei due immobili, in modo da attirare nuovi potenziali clienti. 

Palazzo Scotti di Vigoleno sede della Prefettura di Piacenza (Palazzo del Governo) ha come base d’asta 4 milioni e 600 mila euro, attualmente è ancora in essere un contratto di locazione (187mila euro all’euro) in scadenza il 30 settembre del 2017.

Alla Caserma sede del Comando Provinciale dei Carabinieri di Piacenza (Caserma Paride Biselli), il cui canone d’affitto annuo è attualmente di 244 mila euro, è stato invece attribuito un valore di 5 milioni e 200 mila euro. 

Per maggiori informazioni si rimanda alla documentazione agli atti dell’Amministrazione consultabile presso il Servizio Bilancio, Patrimonio e Acquisti dell’ente, (tel. 0523-795435; 0523-795410; 0523-795349).

Tutti gli interessati potranno prendere visione della documentazione e anche richiedere ogni informazione utile per l’elaborazione dell’offerta.

Si fa presente che è possibile visitare gli immobili, ma in considerazione delle attività in essi ospitate, le visite non potranno interessare tutti i locali e gli spazi occupati dagli immobili stessi, ma verranno limitate a quelle porzioni per cui i sopralluoghi saranno autorizzati dagli attuali utilizzatori. 

I due Lotti vengono alienati separatamente e dovranno essere presentate singole offerte per ciascuno di essi, entro e non oltre le ore 12 del giorno 29 febbraio 2016.

ROLLERI: “GUADAGNI SUBITO REINVESTITI” -“L’apertura della procedura di bando è un atto dovuto, avendo ricevuto l’offerta di Invimit. Qualora non dovessero essere presentate altre proposte di acquisto – spiega il presidente della Provincia Francesco Rolleri – si procederà con l’atto di vendita a Invimit entro la metà di marzo”. 

“Una parte consistente dei guadagni, circa 4 milioni di euro, saranno reinvestiti velocemente nell’intervento di riqualificazione dell’ex laboratorio Pontieri, con la realizzazione di palestre e di un palazzetto dello sport. Saranno inoltre ricavate nuove aule da mettere a disposizione del liceo Gioia, per il quale è stata affittata una succursale in un immobile non di nostra proprietà. Altre risorse saranno destinate alla manutenzione e alla viabilità provinciale, con interventi ancora da definire”. 

Per quanto riguarda la riqualificazione dell’ex laboratorio Pontieri, sarà attivato un tavolo di confronto con il Comune di Piacenza, Demanio e Soprintendenza per arrivare a un progetto condiviso. Il bando di appalto per i lavori sarà aperto a ottobre, e questi inizieranno con ogni probabilità a primavera 2017. 

“Il nuovo slancio impresso dal nuovo direttore generale del Demanio Roberto Reggi si è riusciti ad arrivare a risultati molto concreti: con la riqualificazione dell’ex laboratorio Pontieri riusciremo sia a ridare slancio all’economia, offrendo opportunità di lavoro per le imprese edili, e consentire di far risparmiare alla pubblica amministrazione le spese sostenute per l’affitto, con vantaggi per tutti i cittadini”. 

AVVISO DI VENDITA

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.