“Voglio vivere così”, intervista ai giovani che vivono all’estero a Spazio2

Una chiacchierata con giovani italiani che vivono all'estero. E' l'iniziativa "Voglio vivere così", organizzata a Spazio2 a Piacenza dall’associazione Arcigay L'A.T.OMO ha pensato di intervistare cinque giovani che hanno scelto di emigrare per realizzare i propri sogni e progetti

Più informazioni su

Una chiacchierata con giovani italiani che vivono all’estero. E’ l’iniziativa “Voglio vivere così”, organizzata a Spazio2 a Piacenza dall’associazione Arcigay L’A.T.OMO. L’associazione ha pensato di intervistare cinque giovani che hanno scelto di emigrare per realizzare i propri sogni e progetti.

Dopo il primo appuntamento con il danzatore e coreografo Riccardo Buscarini, che vive e lavora a Londra dal 2006, ecco i prossimi incontri, che si svolgeranno in collegamento Skype:
 
Giovedì 18 febbraio ore 21
Pamela Zoni
Vive a Londra da cinque anni, e attualmente ricopre il ruolo di Campaign Manager per Question. É stata anche email marketing manager per Time Inc. e digital marketing manager per LuxDeco. Ci parlererà delle dinamiche lavorative del Regno Unito e della sua esperienza con la comunità LGBT londinese.

Giovedì 31 marzo ore 21
Gianmaria Antoniotti
Vive in Spagna da 6 anni e attualmente è Project Manager per un agenzia che si occupa dell’organizzazione di eventi. Dopo avere accettato uno stage a Valencia nel 2010 gli hanno proposto di continuare l’esperienza a Barcellona fino al 2011. A quel punto si è innamorato della città e ha deciso di restare, lavorando anche per altre agenzie.

Venerdì 29 aprile ore 21
Federico Floris
Si è laureato a Bologna e vive in pianta stabile fuori dall’Italia da tre anni, da quando ha vinto una borsa di ricerca in chimica all’Unilever R&D di Port Sunlight, nel Regno Unito (vicino a Liverpool). Dal 2014 ha ottenuto un dottorato University of Warwick (Coventry) con cui ha pubblicato diversi studi.

Venerdì 27 maggio ore 21
Luca Locati
Dottore chiropratico. É appena tornato in Italia dopo aver completato il suo percorso di studi all’estero: quattro anni di medicina alla University of Bridgeport (in Connecticut, negli USA), dove ha ottenuto una specialistica in sessuologia clinica, e altri sei anni presso il New Zealand college of Chiropractic di Auckland (Nuova Zelanda).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.