Quantcast

Cambia Cadeo “Chi vuole essere utile al territorio corra con noi”

Comunicato stampa della lista civica Cambia Cadeo (Piacenza)

Più informazioni su

Comunicato stampa della lista civica Cambia Cadeo (Piacenza)

“Cinque anni fa con poca consapevolezza era iniziata la nostra avventura. Era il tempo del basta lamentele e ci siamo dati da fare, ma  in questi cinque anni non siamo riusciti a fare tutto ciò che avevamo progettato”. Cosi, Marco Bricconi, sindaco uscente del Comune di Cadeo, ha preso la parola giovedì 10 marzo davanti ai numerosi cittadini che hanno partecipato alla serata organizzata presso hotel Le Ruote, per raccogliere idee, suggerimenti e anche adesioni, per realizzare una progettazione partecipata del programma  della lista Civica “Cambia Cadeo”, guidata da Bricconi che correrà per le amministrative 2016.

Opere pubbliche, work in progress. “Desideriamo portare a temine in primis il progetto della scuola media”, ha annunciato Bricconi. Un progetto ambizioso, che cambierà il volto del paese: un progetto da circa 7 milioni di euro, il cui piano esecutivo sarà pronto a giorni, il 21 marzo. “Scuola materna, impianti fotovoltaici, ponte ciclopedonale e pallone pressostatico sono tra le opere in cui ci siamo impegnati nel quinquennio, ma ne abbiamo in cantiere altre: illuminazione pubblica, cimiteri, fino alla realizzazione della tangenziale”. Progetti che dovevano aver già visto la luce ma poi frenati da impossibilità economiche e briglie legislative.  

Amministrare, insieme. “Chi sente di poter dare qualcosa alla comunità civile? Chi di voi  ha senso civico?”. Cosi Bricconi ha provocato i presenti ribadendo più volte che l’essenza di una lista civica è nella condivisione e nella vicinanza con i cittadini. “Non abbiamo un orientamento politico univoco, ma non vogliamo avere un diktat politico. Al tavolo di maggioranza servono più punti di vista, per fare il meglio possibile”. 

Giovani, cercasi. “Cerchiamo giovani preparati, per essere una squadra competente”, ha ricordato Bricconi. “E’ importante comprendere che o lavoriamo insieme o non avremo nulla – ha aggiunto Marica Toma -, perché non dobbiamo aspettare che gli altri facciano qualcosa per noi e il nostro paese, ma dobbiamo essere noi i primi a darci da fare”. Difficoltà economiche che interpellano i cittadini a mettersi in gioco, ma che non hanno mai impedito di rispondere ai bisogni presenti sul territorio: “pur con gravi difficoltà economiche abbiamo sempre messo la persona al centro garantendo i servizi soprattutto alle fasce più deboli, anziani, disabili e minori”, ha precisato Toma.
Una lista civica quella di “Cambia Cadeo” che punta alla partecipazione dei cittadini e a conoscerne desideri e idee, ma che è totalmente avulsa al sondaggio telefonico che in questi giorni sta interessando i cittadini del Comune. “Le persone si incontrano e si ascoltano e certamente non si disturbano”, così Bricconi ha voluto esternare la sua estraneità  e contrarietà all’indagine telefonica in atto a Cadeo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.