Quantcast

Con “Occio Ada! … Eda Ida!” prosegue al President la rassegna dialettale

Un susseguirsi di situazioni che suscitano continua ilarità: due sorelle, Ada e Ida, puritane e bigotte e paladine dell'onore di famiglia, non perdono occasione per sparlare di tutto e di tutti anche durante la veglia funebre del loro cognato

Più informazioni su

Riprende sabato 2 aprile alle ore 21 al Teatro President di Piacenza la rassegna dialettale con la Compagnia dialettale “I povar lucc” di Pianello Val Tidone con la commedia in tre atti in dialetto piacentino di Giorgio Tosi “Occio Ada! … Eda Ida!”.

La ressegna è dedicata alla regista ed attrice Alice Bazzani e realizzata in collaborazione con la Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Un susseguirsi di situazioni che suscitano continua ilarità: due sorelle, Ada e Ida, puritane e bigotte e paladine dell’onore di famiglia, non perdono occasione per sparlare di tutto e di tutti anche durante la veglia funebre del loro cognato.  

Bersaglio delle lore malelingue sono la loro sorella Ines, giudicata troppo poco vedova, suo figlio Enrico, un amico di questa Mario, un goffo fiorista ignaro della vedovanza, Carlo, fratello succube della moglie Rina e delle sorelle, un prete un po’ troppo amante del bicchiere.

In mezzo a tutti questi personaggi si muove, tra battute stravaganti, un’anziana e smemorata madre. Con grande soddisfazione generale, tutto ritorna alla normalità, dopo la scoperta di imbarazzanti altarini che mettono in fuga le perfide sorelle.

Personaggi ed interpreti in ordine di apparizione: Ada, Mariagrazia Degiacomi; Ida, Valentina Gattoni; Ines, Sara Bollati; Primina, Tatiana Culic; Mario, Andrea Bersani; Oreste, Vincenzo Repetti; Enrico, Ivan Achilli; Carlo, Luigi Dallanoce; Rina, Leda Pancari; Don Giuann, Michele Albertini.

La regia è di Mariagrazia Degiacomi, i costumi e scenografia di Leda Pancarri, suggeritore Andrea Braghieri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.