Quantcast

I rischi di fumo, alcol e droga: medici incontrano i cittadini a Palazzo Galli VIDEO

L’appuntamento vedrà come relatori esperti che aiuteranno i cittadini a conoscere e prevenire rischi e danni dovuti al consumo di droghe alcol e fumo; sarà supportato da un video di informazioni e consigli

Più informazioni su

Il fumo di sigaretta uccide ogni anno 3 milioni di persone, 80mila solo in Italia; l’alcol è in Europa il terzo fattore di rischio per decessi e invalidità per la popolazione, il principale per i giovani; gli stupefacenti alterano mente e corpo e possono causare dipendenza anche con pochissime assunzioni.
 
Cosa si deve sapere e cosa evitare? Di questo medici ed esperti parleranno ai cittadini sabato 19 marzo a Palazzo Galli in un incontro pubblico organizzato dall’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Piacenza, quarto ed ultimo appuntamento dell’iniziativa “I medici parlano di salute, ambiente e stili di vita”, promossa con il patrocinio di Comune, Provincia e Ausl, per informare e sensibilizzare su alcuni grandi temi inerenti la salute.
 
L’appuntamento di sabato, con inizio alle ore 10, vedrà come relatori esperti che aiuteranno i cittadini a conoscere e prevenire rischi e danni dovuti al consumo di droghe alcol e fumo; sarà supportato da un video di informazioni e consigli disponibile sul canale YouTube e sul sito di OMCeO Piacenza (www.ordinemedici.piacenza.it). IN ALLEGATO A FONDO PAGINA
 
Insieme al presidente dell’Ordine Augusto Pagani, interverranno il Dott. Pietro Bottrighi e la Dott.ssa Elena Molinaroli (“Fumo, alcol e droga”); il Dott. Ettore Guidone, comandante della polizia stradale di Piacenza, il Dott. Andrea Magnacavallo e il Dott. Marco Battini (“Una volta tanto si può?”); il Dott. Antonio Mosti (“La dipendenza”); il Dott. Giorgio Chiaranda e la Dott.ssa Elisabetta Borciani (“Fattori di rischio e di protezione”). Chiuderà l’incontro l’intervento del sindaco di Piacenza Paolo Dosi.
 
Per l’occasione, grazie al contributo di Generali-INA Assitalia, sono stati realizzati 22mila pieghevoli, distribuiti, con la collaborazione dell’Ufficio scolastico provinciale, dell’Ausl e di Federfarma, in scuole, presidi e studi medici e farmacie.
 
Novità di questo appuntamento, la possibilità di effettuare alcuni semplici test per valutare una eventuale dipendenza patologica: il tutto grazie al codice QR inserito all’interno del pieghevole, che è possibile scansionare attraverso qualunque smartphone.
 
“Il nostro obiettivo – spiega il presidente dell’Ordine dei Medici di Piacenza Augusto Pagani – è trattare in modo chiaro temi che riguardano gli stili di vita sensibilizzando la cittadinanza. Siamo particolarmente soddisfatti del riscontro e della partecipazione all’iniziativa, soprattutto da parte dei giovani ai quali ci rivolgiamo in modo particolare: anche per l’incontro di sabato è prevista la presenza di numerose classi di diversi istituti scolastici”.

VIDEO

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.