Quantcast

In Cattolica sale in cattedra il coraggio di Lucia Annibali

Un dialogo tra vittime e carnefici, quello organizzato in Cattolica dall'associazione Itaca Onlus e da Ornella Favero, direttore di Ristretti Orizzonti, la rivista scritta dai detenuti del carcere Due Palazzi di Padova. 

Più informazioni su

Un dialogo tra vittime e carnefici, quello organizzato in Cattolica dall’associazione Itaca Onlus e da Ornella Favero, direttore di Ristretti Orizzonti, la rivista scritta dai detenuti del carcere Due Palazzi di Padova.

Protagonisti dell’iniziativa, cui hanno partecipato anche alcune classi del liceo Colombini di Piacenza,  tre ex detenuti del carcere di Padova, Rachid, Andrea e Bruno, condannati per reati gravissimi, e Lucia Annibali, l’avvocato pesarese stata sfregiata al volto da due uomini su mandato dell’ex fidanzato Luca Varani, condannato a 20 anni di reclusione.

“Essere vittime può sembrare più facile – ha detto dal palco della Cattolica – ma in realtà è molto complesso. Complesso perchè è come se una parte di te fosse morta, come è accaduto a me, i segni sono impressionanti. Nonostante questo ho cercato di riprendermi in mano la mia vita e di reagire, di riprendermi in mano la mia vita, in modo più coraggioso e dignitoso”. Continua a leggere su www.zerocinque23.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.