Omicidio stradale, Bergonzi (Pd): “Finalmente legge, ora la giornata in memoria delle vittime”

Il testo ha ricevuto l'ok dall'Aula di Palazzo Madama: l'Aula ha detto "sì" al voto di fiducia chiesto dal governo sul ddl. I voti a favore sono stati 149, 3 i contrari e 15 gli astenuti

Più informazioni su

Intervento del parlamentare piacentino Marco Bergonzi (Pd), dopo l’approvazione della legge sull’omicidio stradale. Il testo ha ricevuto l’ok dall’Aula di Palazzo Madama: l’Aula ha detto “sì” al voto di fiducia chiesto dal governo sul ddl. I voti a favore sono stati 149, 3 i contrari e 15 gli astenuti.

L’INTERVENTO – Dopo tanto parlarne, finalmente l’omicidio stradale è un reato punito dalla legge. Oltre ad essere un provvedimento atteso da anni, ritengo rappresenti prima di tutto un dovere nei confronti delle migliaia di famigliari delle vittime che, condannati ad un dolore senza fine, hanno sin qui dovuto sopportare anche l’ingiustizia della sostanziale impunità di coloro che, magari ubriachi o sotto effetto di sostanze stupefacenti, hanno ucciso un loro caro.

Il nostro è un territorio particolarmente sensibile in argomento; che tale si è dimostrato anche, ed in modo particolare quando, l’estate scorsa una risoluzione che chiedeva l’introduzione del “Reato di omicidio stradale”, era stata presentata in modo bipartisan (dai Consiglieri Colosimo-Piacenza Viva e Negri-PD), ed aveva ricevuto poi l’approvazione all’unanimità del Consiglio Comunale di Piacenza. Un gran bel segnale poter dire, “si, su questo ci siamo tutti, siamo tutti d’accordo”.

Pertanto, come richiesto nella risoluzione, l’ho portata all’attenzione della Commissione Giustizia della Camera, che stava già esaminando il disegno di legge: con ogni probabilità, non sarebbe cambiato nulla nell’iter, ma ritengo significativo aver mandato un segnale forte, di una sensibilità che unisce tutti.

Oggi che la legge c’è, credo sia molto importante e coerente, adoperarsi affinché sia riconosciuta ufficialmente la “Giornata mondiale in Memoria delle Vittime della strada”, cosi` come hanno gia` fatto le Nazioni Unite e l’Organizzazione mondiale della sanita`, al fine di sensibilizzare maggiormente l’opinione pubblica, cosi` come indicato dalla risoluzione del Parlamento europeo del 27 settembre 2011 sulla sicurezza stradale in Europa 2011-2020.

Per questo ho sottoscritto, insieme a diversi Parlamentari un Ordine del giorno che chiede l’istituzione di questa giornata: sarà la terza Domenica di Novembre. Mi auguro che ci si possa arrivare nel più breve tempo possibile.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.