Piacenza Suona Jazz, gli appuntamenti al Maudit e al Dubliner’s

La sola rassegna collaterale Piacenza Suona Jazz organizzata dal Jazz Club cittadino in collaborazione con otto gestori dei più importanti locali e circoli della zona, propone ben sedici concerti completamente gratuiti da non lasciarsi scappare. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune e della Provincia di Piacenza e della Regione Emilia-Romagna.

Proposte musicali praticamente tutte le sere nella città di Piacenza e nella sua provincia grazie alla intensa presenza del Piacenza Jazz Fest.

La sola rassegna collaterale Piacenza Suona Jazz organizzata dal Jazz Club cittadino in collaborazione con otto gestori dei più importanti locali e circoli della zona, propone ben sedici concerti completamente gratuiti da non lasciarsi scappare.

L’iniziativa gode del patrocinio del Comune e della Provincia di Piacenza e della Regione Emilia-Romagna.

Il lunedì sera il Jazz al femminile va in scena al Maudit, il locale di Corso Vittorio Emanuele II, che ospita usualmente gruppi con voci femminili.

Per lunedì 7  marzo alle 22 all’interno della rassegna Piacenza Suona Jazz, ha in programma un concerto con ingresso gratuito di un quartetto dove a tenere il tempo è un’altra donna: Gabriella D’Amico. Con lei al Maudit ascolteremo Alessio Pamovio al pianoforte, Max Pierini al contrabbasso e Daniele Frati alla batteria.

In coincidenza con la festa della donna al Dubliner’s Irish Pub martedì 8 marzo alle ore 22.00 si potrà ascoltare l’incantevole vocalist Francesca Bianco, insieme agli ALT Trio  ovvero il chitarrista Fabio Spelta, il bassista Nicola Stecconi e il batterista Luca Mariani. Il gruppo, di fresca formazione, propone i brani più belli e conosciuti della tradizione jazz. 

Brani semplici ma mai banali, caratterizzati dal suono schietto del trio che bene si fonde con l’espressività e il timbro della cantante.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.