Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cooperazione

Riforma Camera di Commercio, Milza (Aci) “Occasione di crescita per Piacenza”

Intervento di Francesco Milza, presidente Alleanza Cooperative Piacenza 

Più informazioni su

Intervento di Francesco Milza, presidente Alleanza Cooperative Piacenza 

Il rinnovo della Giunta della Camera di Piacenza avviene nel momento decisivo della riforma del sistema camerale che necessariamente comporterà scelte aggregative con altre realtà territoriali.

E si inserisce anche nel pieno del dibattito in atto sulle scelte di politica amministrativa a cui saranno chiamati gli Enti Locali e le amministrazioni territoriali oggi esistenti.

Un primo passo, seppur indiretto della riforma del titolo V della Costituzione meglio nota come legge Delrio, che costringe a ripensare i nostri territori sulla base di confini diversi.

Nonostante questo dibattito avvenga in un clima di incertezza e di una certa “confusione”, sia in termini di confini fisici ma soprattutto di competenze da assegnare ai nuovi ambiti, personalmente  vivo questo momento come una sfida ed una opportunità per il territorio piacentino.

Una sfida che si deve affrontare con un nuovo spirito: quello del gruppo e di sistema, dove è accettabile il confronto, anche aspro ma dentro lo “spogliatoio”, per scegliere le strategie, uscendo poi sul campo di gioco con le idee chiare e la compattezza necessaria per portare a casa il risultato.

Penso che in questi ultimi anni il sistema delle organizzazioni d’impresa piacentine, a partire dall’Expo 2015, abbia, forse, dimostrato di aver capito la lezione: per quanto possiamo essere bravi non potremo mai competere, singolarmente, con mercati, piuttosto che con sistemi territoriali, sulla carta e nei numeri più significativi del nostro.

E allora non possiamo che spingere sulle eccellenze certamente presenti, dal sistema agroalimentare alla meccatronica piuttosto che al sistema di asse logistico, ma con uno spirito nuovo e sino ad oggi poco “piacentino” che é quello del “noi” piuttosto che dell’ “io”.

Uno spirito che abbiamo potuto certamente vedere anche nell’elezione della Giunta della Camera di Commercio e che vede, per la prima volta, la presenza della Cooperazione, nella persona di Daniel Negri, frutto dell’ottimo lavoro fatto dal sistema cooperativistico piacentino, anche in questi tempi di crisi, e che ha permesso, pur in presenza di difficoltà e di sofferenze, di aumentare, in termini complessivi, sia fatturati che, soprattutto, livelli occupazionali.

Obiettivo che come Alleanza delle Cooperative Italiane di Piacenza ci eravamo posti circa un anno fa al momento della costituzione e che é stato raggiunto grazie anche al lavoro del vice Presidente Maurizio Molinelli a cui mi accingo a passare il testimone.

Ringrazio pertanto a nome dell’Alleanza delle Cooperative di Piacenza il neo Presidente della Camera di Commercio, Alfredo Parietti, per aver colto l’importante contributo all’economia piacentina dato dal sistema cooperativo; senza dimenticare l’ing. Giuseppe Parenti  che più volte, già nello scorso mandato Camerale, aveva dato l’avvio a questa fase di apertura e dialogo effettivo con il movimento cooperativo.

Proseguendo sulla strada del dialogo e del confronto effettivo, mi auguro che tutte le componenti sociali, a partire dalla politica, trovino quello spirito di squadra, di servizio e di responsabilità verso il nostro territorio troppo spesso dimenticato e troppo spesso incentrato su dispute più o meno personalistiche che poco interessano al cittadino e alle imprese; abbiamo tutti bisogno di trovare obbiettivi condivisi e idee sul ruolo che vogliamo giocare nei nuovi scenari dando alla politica la responsabilità di coglierli e interpretarli al meglio.
 
Francesco Milza
Presidente Alleanza delle Cooperative Italiane di Piacenza

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.