Quantcast

Aggredì una ragazza e i poliziotti, preso il rapinatore seriale con l’ascia foto

Aveva picchiato e rapinato una ragazza di Piacenza e pochi giorni dopo era stato sorpreso dagli agenti mentre rubava sulle auto in via XXIV Maggio, ma era riuscito a fuggire dopo essersi schiantato con l'auto contro una vetrina di via Genova. Arrestato in Francia

Più informazioni su

Ha cercato di colpire con un’ascia una ragazza di Piacenza per rubarle la borsa e poi l’ha presa a pugni; pochi giorni dopo era stato sorpreso dagli agenti della questura mentre rubava sulle auto posteggiate in via XXIV Maggio, aveva opposto resistenza e la sua fuga era terminata andandosi a schiantare con un’auto rubata contro la vetrina di un negozio di fiori in via Genova (nelle foto).

A distanza di un anno da quei fatti il rapinatore seriale è stato arrestato dalla polizia e ora deve rispondere delle accuse di rapina, ricettazione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Lo straniero, un 25enne marocchino senza fissa dimora, è stato rintracciato nei giorni scorsi in Francia, a Chatillon: la Procura di Piacenza, nella figura del pubblico ministero Emilio Pisante, aveva spiccato nei suoi confronti un mandato di arresto europeo, dopo che le indagini condotte dalla squadra mobile e dalla squadra volante erano riuscite a risalire alla sua identità.

I FATTI – Secondo la polizia il 25enne è l’autore della violenta rapina avvenuta la sera del 28 aprile 2015 nel centro storico cittadino, ai danni di una 30enne. La ragazza, mentre passeggiava in compagnia di un’amica, era stata sorpresa alle spalle dall’uomo, munito di un’ascia.

Per sottrarle la borsa, che portava al braccio, non aveva esitato a sferrare un colpo con l’arma, ma fortunatamente la vittima era riuscita a scansarsi per tempo. Il rapinatore l’aveva quindi colpita con un pugno in volto ed era poi fuggito a piedi con il bottino. La giovane aveva subito chiesto l’intervento delle forze dell’ordine, intervenute sul posto per le indagini.

Pochi giorni dopo, la notte del 1 maggio, l’uomo era stato sorpreso mentre rovistava su dei veicoli fermi nel parcheggio di via XXIV Maggio. Si era opposto con violenza all’intervento della polziia e poi era riuscito a scappare, inseguito dalla volante, a bordo di una Punto rubata.

Una corsa a folle velocità che era terminata contro la vetrina di un negozio di via Genova (nelle foto). Il bandito anche in quel caso era riuscito a scendere dall’auto e a far perdere le proprie tracce.

A bordo della Punto gli agenti avevano trovato dei portafogli rubati e l’ascia, che li ha portati a pensare che potesse trattarsi dell’autore della precedente rapina.

Gli accertamenti e le indicazioni fornite dagli agenti nei quali si era imbattuto, hanno permesso alla questura di risalire ai suo dati anagrafici; il giovane era infatti già noto e con una lunga sfilza di precedenti per reati contro il patrimonio.

Da ulteriori indagini è emerso che il 25enne, nell’ottobre 2015, aveva lasciato Piacenza, dove risiedono i suoi famigliari, in direzione della Francia, dove è stato ora bloccato e arrestato dalla polizia del posto.  
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.