Quantcast

Basket, la Bakery a Oleggio. Magrini: “Restare concentrati”

Tante le conferme arrivate in quel di Trecate, a partire dalla compattezza di una squadra che, con una striscia aperta di dieci successi consecutivi, ha agguantato il primo posto in classifica in coabitazione con l'Unieuro Forlì

Più informazioni su

Tante le conferme arrivate in quel di Trecate, a partire dalla compattezza di una squadra che, con una striscia aperta di dieci successi consecutivi, ha agguantato il primo posto in classifica in coabitazione con l’Unieuro Forlì.

Ma è stata anche l’occasione per Mattia Magrini di ribadire che in questo campionato vuole continuare a far bene: 20 punti con percentuali altissime per lui contro i piemontesi e tanta voglia di tornare in palestra per continaure a lavorare sul proprio gioco e migliorare, perché, come dice il numero 99 biancorosso, “c’è sempre da migliorare. Sono ovviamente contento dell’ultima prestazione e dell’andamento della stagione, ma lavoro sempre per migliorare e dare il massimo. Oltre al lato offensivo devo migliorare in quello difensivo. Per questo, come tutti i miei compagni, cerco di dare sempre il meglio per farmi trovare pronto dall’allenatore”.

Quella di Trecate è stata la decima vittoria consecutiva, sintomo di un gran momento di forma della squadra.
“Sì, questa decima vittoria consecutiva è un gran risultato, frutto di un’unità del gruppo importante. Abbiamo affrontato tra dicembre e gennaio un periodo di grande difficoltà, era sotto gli occhi di tutti, eppure siamo riusciti a risollevarci. La vittoria a Forlì ha fatto scattare qualcosa, ora siamo molto carichi e non vogliamo fermarci a dieci.”

Hai citato la vittoria con Forlì: momento chiave nella stagione di entrambe le squadre, perché se voi siete cresciuti esponenzialmente, Forlì da quel momento ha iniziato a dubitare delle proprie capacità…
“Per noi non era una partita da dentro o fuori ma significava tanto. Non siamo andati là pensando al primo posto, pensavamo a fare il meglio e consolidare la seconda posizione, siamo stati bravi e abbiamo portata a casa il match. Ora siamo lì a giocarci il primo posto, ed onestamente non ce l’aspettavamo, perché dovevano esserci diversi passi falsi di Forlì affinché questo succedesse. Adesso, a tre giornate dalla fine, possiamo conquistare la vetta ma quel che conta è che, primi o secondi, siamo pronti ad affrontare i playoff”

Domenica (palla a due alle ore 18:00) la terz’ultima partita della stagione contro la Mamy.eu Oleggio. Che partita ti aspetti?
“Oleggio è, insieme a Rimini, una di quelle squadre che ha tratto gran beneficio dal cambio di allenatore. Deve salvarsi, è in lotta per evitare i playout, e giocherà con le unghie e con i denti per portare a casa il risultato. Dovremo restare concentrati perché, come abbiamo visto anche a Trecate nei primi venti minuti, nessuna partita è scontata. E’ rientrato a pieno regime Resca, il playmaker assente ad inizio stagione, hanno un’ottima ala in Coviello, per altro mio compagno di squadra lo scorso anno. Anche Ferrari è un bel giocatore, molto esperto, che può giocare sia spalle a canestro che fuori dai tre punti. Noi siamo pronti a giocarcela fino alla fine”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.