Quantcast

Cariparma Crédit Agricole: l’assemblea approva il bilancio 2015. Confermati i vertici foto

L’Assemblea dei Soci di Cariparma Crédit Agricole, riunitasi a Parma sotto la presidenza di Ariberto Fassati, ha approvato il bilancio 2015 nominando il nuovo Consiglio di Amministrazione e i componenti del Collegio Sindacale per il triennio 2016-2018. 

L’Assemblea dei Soci di Cariparma Crédit Agricole, riunitasi a Parma sotto la presidenza di Ariberto Fassati, ha approvato il bilancio 2015 nominando il nuovo Consiglio di Amministrazione e i componenti del Collegio Sindacale per il triennio 2016-2018.

Ariberto Fassati e Giampiero Maioli vengono confermati rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato / CEO del Gruppo Cariparma Crédit Agricole.

Pienamente rinnovata la fiducia al vertice che ha portato il Gruppo Cariparma Crédit Agricole a diventare uno dei player tra i più importanti nel panorama italiano.

Dal 2007, quando è entrato nell’orbita del colosso transalpino, ha fatto registrare più di 2 miliardi di euro di utili, con tutti i trimestri chiusi in utile e garantendo ai propri azionisti una regolare distribuzione dei dividendi.

Xavier Musca, Deputy CEO di Crédit Agricole S.A., è stato confermato vice Presidente insieme a Fabrizio Pezzani, Professore di Economia presso l’Università Bocconi.

L’Assemblea di Cariparma Crédit Agricole ha provveduto altresì ad approvare il bilancio di esercizio che si è chiuso con un utile netto di 217 milioni di euro per Cariparma S.p.A., mentre il Gruppo Cariparma Crédit Agricole ha realizzato nel 2015 un utile netto di 221 milioni di euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.