Quantcast

Fatta brillare ad Albarola la bomba da 500 kg trovata a Pizzighettone

Si trattava di una bomba d'aereo del peso di oltre 500 chili di fabbricazione americana, tipo GP-M33, contenente una carica esplosiva di 285 chili

Più informazioni su

E’ stata fatta brillare all’interno di una cava ad Albarola (Piacenza) la bomba da 500 kg rinvenuta lo scorso 23 febbraio durante i lavori per la realizzazione di una centrale idroelettrica lungo l’argine dell’Adda a Pizzighettone (Cremona).

Si trattava di una bomba d’aereo del peso di oltre 500 chili di fabbricazione americana, tipo GP-M33, contenente una carica esplosiva di 285 chili.

Evacuati domenica mattina circa mille abitanti residenti nel raggio di 500 metri dal luogo di ritrovamento della bomba, compresa una casa di riposo per anziani che ospita 96 persone quasi tutte non autosufficienti.

Ad occuparsi della bonifica dell’ordigno gli artificieri del decimo Reggimento genio guastatori di Cremona, una delle dodici unità dell’Esercito preposta per la bonifica dei residuati bellici sull’intero territorio nazionale. Nell’ultimo anno il Reggimento ha effettuato 158 interventi, bonificando 3.270 ordigni di cui 9 bombe d’aereo. Impegnati anche decine di uomini delle forze dell’ordine.

Dopo le operazioni sul posto, l’ordigno è stato trasportato nella cava di Albarola dove è stato fatto brillare nel pomeriggio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.