Quantcast

Il prefetto Palombi con il Consorzio di Bonifica in Val Tidone

Nel corso di una puntuale verifica funzionale della diga del Molato e degli impianti idraulici del Consorzio di Bonifica di Piacenza - posti negli snodi nevralgici della Val Tidone - il Prefetto di Piacenza Anna Palombi, i vertici dirigenziali e i tecnici del Consorzio - coordinati dall’ingegner Filippo Volpe - hanno effettuato oggi un capillare sopralluogo 

Più informazioni su

Sopralluogo tecnico in Val Tidone del Prefetto di Piacenza Palombi con il  Consorzio di Bonifica di Piacenza – La nota stampa

Nibbiano (Piacenza) 15-4-2016- Nel corso di una puntuale verifica funzionale della diga del Molato e degli impianti idraulici del Consorzio di Bonifica di Piacenza – posti negli snodi nevralgici della Val Tidone – il Prefetto di Piacenza Anna Palombi, i vertici dirigenziali e i tecnici del Consorzio – coordinati dall’ingegner Filippo Volpe – hanno effettuato oggi un capillare sopralluogo sul territorio, dall’Appennino al Po, approfondendo i temi legati al bacino idrografico nella sua complessità.

Dalla diga del Molato a Nibbiano si è giunti alla Traversa del Lentino, poi alla vasca di carico Condotta Agazzano-Battibò e successivamente nella zona di Castel San Giovanni all’impianto di Caramello. Infine, a valle, il lungo tour di verifica iniziato la mattina e conclusosi al pomeriggio, è terminato con la visita agli impianti di Pivietta e Casino Boschi.

Al termine delle verifiche il Prefetto Palombi ha sottolineato come tutti gli impianti e in particolare la diga del Molato rappresentino un valore aggiunto per il territorio, valore aggiunto che aumenta notevolmente quando l’invaso stesso, durante le abbondanti piogge svolge, oltre alla sua naturale funzione irrigua a beneficio delle colture locali, una funzione ulteriore di laminazione che risulta determinante per la sicurezza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.