Quantcast

“In Vino Virtus”, Cantina Valtidone aderisce al progetto della Polizia di Stato

Per promuovere, in particolare tra i giovani, i valori della guida sicura e contro la guida in stato di ebrezza

Più informazioni su

Con lo slogan Enjoy your wine, don’t drink your life la Polizia di Stato ha promosso per il secondo anno consecutivo al Vinitaly la campagna di sensibilizzazione “In Vino Virtus” per promuovere, in particolare tra i giovani, i valori della guida sicura e contro la guida in stato di ebrezza.

La campagna, realizzata in collaborazione con Vinitaly/Verona Fiera e l’Unione Italiana Vini, ha ottenuto quest’anno il patrocinio dell’associazione Wine in Moderation, l’associazione europea no profit del settore vinicolo che promuove la responsabilità e la moderazione nel consumo del vino.

Cantina Valtidone ha aderito, insieme a un’altra trentina di cantine presenti alla fiera veronese, offrendo le bottiglie che sono servite per potenziare il messaggio di sensibilizzazione.

All’interno del Vinitaly gli esperti della Polizia di Stato hanno fatto informazione sull’abuso di alcol, permettendo ai visitatori anche di sperimentare la guida in stato di ebrezza, grazie al simulatore “Ready2go” abbinato a degli speciali occhiali deformanti.
 
Grande il successo che l’iniziativa ha raccolto tra il pubblico del Vinitaly.

Al termine della quattro giorni in fiera, il Questore di Verona, Enzo Giuseppe Mangini, accompagnato da alcuni dirigenti della Polizia di Stato, ha voluto singolarmente ringraziare le cantine aderenti. Ad accoglierlo allo stand della Cantina Valtidone, il direttore commerciale Mauro Fontana che ha ribadito l’impegno della cooperativa borgonovese nel diffondere e promuovere i valori fondanti della campagna.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.