Quantcast

Lega: “Pressione fiscale al 53%, Flat Tax la soluzione”

"La Flat Tax al 15% - affermano - permetterebbe di far pagare meno ad ognuno di noi, rimettendo in circolo le ricchezze, facendo riprendere i consumi e semplificando drasticamente la burocrazia"

Più informazioni su

Intervento della segreteria provinciale della Lega Nord Piacenza

IL TESTO – E’ notizia di questi giorni il nuovo record registrato dall’Istat, di cui purtroppo non bisogna essere orgogliosi: il nostro paese ha una pressione fiscale effettiva (tra imposte dirette ed indirette) del 53%, più alta del 4,6% rispetto alla media degli altri paesi europei.

Le piccole-medie imprese, forza trainante del nostro mercato, chiudono quotidianamente, mentre le famiglie faticano ad arrivare alla fine del mese.

”Abbassare le tasse” è uno slogan di cui si riempiono spesso la bocca tutti i partiti, senza mai proporre effettivamente una formula concreta ed attuabile per ridare ossigeno alla nostra economia. Chi è al governo si riempie la bocca di falsità, dimenticandosi di mettere in atto misure realmente efficaci.

La soluzione della Lega Nord si chiama Flat Tax, elaborata dal consigliere economico del Segretario Federale Armando Siri, ossia aliquota fiscale unica al 15%.

Nessuno ne parla, la sinistra si rifiuta di discutere la proposta di legge già depositata in Parlamento, cercando di convincere i cittadini che l’unica soluzione possibile sia il loro sacrificio.

Non è così. Già oggi lo Stato incassa solamente 152 miliardi di euro su 805 miliardi di euro di base imponibile, ovvero il 20% di ciò che potrebbe potenzialmente percepire.

La Flat Tax al 15% permetterebbe di far pagare meno ad ognuno di noi, rimettendo in circolo le ricchezze, facendo riprendere i consumi e semplificando drasticamente la burocrazia.

Anzitutto, differentemente da quanto dice chi afferma, prendendosi gioco degli italiani, che la nostra proposta non sta in piedi, tale rivoluzione fiscale manterrebbe pienamente il principio costituzionale di progressività, introducendo deduzioni fisse di 3000€ a seconda del reddito del nucleo famigliare.

Il gettito fiscale garantito dalla Flat Tax, al netto delle deduzioni, sarebbe di 121 miliardi di euro. Ci sarebbe, dunque, un ammanco di 31 miliardi di euro rispetto a ciò che viene riscosso oggi.

Tale cifra sarebbe recuperabile, in breve tempo, anche attraverso il saldo e stralcio delle cartelle di Equitalia. Sono circa 350000 i cittadini che si vedono rincorsi, e il più delle volte minacciati, dallo Stato, che pretende il pagamento di cifre cui loro non riusciranno mai a far fronte. Non si tratta di evasori, ma di persone colpite dalla crisi.

Proponendo a questi contribuenti il pagamento di una percentuale di quanto devono e ridandogli così dignità per reinserirsi nel mondo del lavoro, si avrebbe un introito straordinario di circa 60 miliardi di euro.

Inoltre, va aggiunto un altro fattore di fondamentale importanza, riscontrato in tutti i paesi che hanno adottato la Flat Tax: l’immediata emersione dell’economia sommersa. Gli ultimi dati rilevano che il sommerso in Italia è di circa 400 miliardi di euro, ma, con un fisco più equo e sostenibile, nessuno avrebbe convenienza ad evadere le imposte.

Ipotizzando una riemersione, in via prudenziale, del 40%, le casse dello stato avrebbero un ulteriore gettito di 24 miliardi di euro. La Flat Tax al 15% invertirebbe sicuramente la tendenza recessiva degli ultimi anni, creando un nuovo circolo virtuoso per l’intera economia nazionale.

I benefici sono evidenti: ripresa economica, crescita dei consumi, incremento dei posti di lavoro, riduzione della pressione fiscale, semplificazione burocratica, lotta all’evasione, crescita del reddito imponibile, attrazione di capitali stranieri, rapporto paritario tra cittadino e stato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.