Quantcast

Liberazione, omaggio al partigiano cristiano Nato Ziliani

Il 25 aprile richiama a tutto il Paese una data chiave nella costruzione dell’Italia. In vista di questa festa nazionale, venerdì 22 aprile il settimanale “Il Nuovo Giornale” dedica a Felice Fortunato Ziliani una nuova pubblicazione della collana “Il centuplo quaggiù e l’eternità”

Più informazioni su

Il 25 aprile richiama a tutto il Paese una data chiave nella costruzione dell’Italia. In vista di questa festa nazionale, venerdì 22 aprile il settimanale “Il Nuovo Giornale” dedica a Felice Fortunato Ziliani una nuova pubblicazione della collana “Il centuplo quaggiù e l’eternità”.

A scriverla, la giornalista Lucia Romiti. Il libretto, 48 pagine a colori, verrà inviato a tutti gli abbonati della testata. Ziliani, comandante partigiano, tra i collaboratori di Enrico Mattei nell’Agip nel dopoguerra, è stato a Piacenza e non solo un’autentica colonna dell’APC, l’Associazione Partigiani Cristiani.
 
La pubblicazione viene presentata martedì 19 aprile alle ore 17 nella chiesa di San Francesco a Piacenza. Insieme all’autrice, interviene il presidente dell’APC, dott. Mario Spezia.

A seguire alle ore 18, sempre nella basilica, viene celebrata dal parroco don Ezio Molinari  una messa a suffragio di Francesco Daveri, di don Giuseppe Beotti, di Giuseppe Berti, di Nato Ziliani e di tutti coloro che si sono battuti per il conseguimento ed il mantenimento della libertà e della democrazia nel Paese.

IL LIBRO – “Scoprii che nella purezza e nel sacrificio sta la vera gioia”. È tutto qui, contenuto in questa frase tratta dal suo testamento, lo spirito di Felice Fortunato Ziliani, detto “Nato”. Purezza, sacrificio, gioia hanno animato e accompagnato la sua lunga e intensa vita, spesa al servizio di Dio, degli altri, del bene comune.

Nato a Monticelli d’Ongina il 22 agosto 1922, è stato comandante partigiano e negli anni della Ricostruzione ha dato un contributo unico nel campo politico, nel campo sociale e in quello lavorativo.

Direttore Agipgas a Fiorenzuola, sposato con Giovanna Azzoni e padre di cinque figli, è stato segretario nazionale dell’Associazione partigiani cristiani, amministratore a Monticelli e Fiorenzuola, consigliere e assessore nella Giunta provinciale di Piacenza. Il giorno in cui è morto, il 5 novembre 2008, ha detto a uno dei suoi figli: “Oggi vado in cielo”.

A maggio una nuova pubblicazione sarà dedicata al dott. Luigi Gatti, morto nel 2010 a 83 anni, imprenditore e a lungo presidente della Camera di Commercio di Piacenza.

L’AUTRICE – Lucia Romiti, laureata in filosofia all’Università degli studi di Macerata e giornalista, è redattrice della rivista del Rinnovamento nello Spirito Santo e collabora con il settimanale della diocesi di Piacenza-Bobbio “Il Nuovo Giornale”.

Per la collana “Testimoni della fede” de “Il Nuovo Giornale” è autrice di diverse biografie. Per la collana “I santi in tasca” (edita con “Nuova Editrice Berti”) ha scritto le biografie di Giovanni Paolo II, Zelia e Luigi Martin, Padre Pio da Pietrelcina, Santa Teresa Benedetta della Croce, Pio X, Paolo Burali e Andrea Avellino. Per la collana “Il centuplo quaggiù e l’eternità” è autrice del libretto dedicato a don Luigi Bergamaschi e a mons. Antonio Lanfranchi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.