“Mal rosso”, sequestrati 1700 suini a Castione. Ausl: “Nessun pericolo per l’uomo”

Il comune di Ponte dell’Olio ha emesso un’ordinanza di sequestro dei maiali, che dovranno essere sottoposti, come da protocollo, ad un trattamento con antibiotici al fine di debellare la malattia.

Porcilaia con il mal rosso a Castione, nel comune di Ponte dell’Olio (Piacenza).

L’azienda sanitaria locale nei giorni scorsi ha chiesto il sequestro dei 1703 suini presenti nell’allevamento, dopo il controllo eseguito dal veterinario dell’azienda, che ne ha certificato la patologia.

Il comune di Ponte dell’Olio ha emesso quindi un’ordinanza di sequestro dei maiali, che dovranno essere sottoposti, come da protocollo, ad un trattamento con antibiotici al fine di debellare la malattia.

LA NOTA AUSL – In riferimento alle notizie apparse sulla stampa odierna circa il sequestro di un allevamento di suini a Ponte dell’Olio per il “mal rosso”, l’Azienda Usl di Piacenza precisa quanto segue.

Il Mal Rosso è una malattia infettiva contagiosa che nei nostri allevamenti decorre in forma subacuta con tipiche lesioni cutanee di forma romboidale, in rilievo e di colore scuro o violaceo; oltre al suino può colpire altre specie animali e l’uomo.

La malattia è endemica in tutti i sistemi suinicoli europei dove si verificano numerosi focolai, ma nessuna epidemia. Non è possibile eliminare l’agente dall’ambiente, ma è molto sensibile agli antibiotici anche di vecchia generazione.

La malattia può essere una zoonosi occasionale nelle categorie a rischio come i macellatori, ma non vi sono pericoli di trasmissione fra umani.

In questo caso specifico, come in altre situazioni analoghe che occasionalmente si presentano, un macello ha segnalato la presenza della patologia in un capo.

In via precauzionale sono stati presi  i provvedimenti previsti dalla normativa per evitare che la malattia infettiva possa contagiare altri allevamenti, provvedimenti che verranno revocati dopo il necessario trattamento antibiotico e trascorsi dieci giorni dall’ultimo caso clinico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.