Quantcast

Mappa 3D per i defibrillatori di San Nicolò, campagna di crowdfunding degli studenti

E' appena partita su Eppela, piattaforma digitale di crowdfunding, una campagna di raccolta fondi promossa dai ragazzi dell'Istituto Comprensivo Gandhi di San Nicolò (Piacenza), per la realizzazione di una mappa in 3D in grado di individuare i defribillatori collocati sul territorio

E’ appena partita su Eppela, piattaforma digitale di crowdfunding, una campagna di raccolta fondi promossa dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo Gandhi di San Nicolò (Piacenza), per la realizzazione di una mappa in 3D in grado di individuare i defribillatori collocati sul territorio. 

Si tratta di un progetto firmato FastUP School, iniziativa volta a finanziare in crowdfunding idee digitali nelle scuole italiane, nata dalla sigla di un protocollo d’intesa tra Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Fastweb ed Eppela, la principale piattaforma italiana di crowdfunding reward based.

I giovani della classe prima B per concretizzare la propria idea avranno bisogno di 1000 euro, e se nella campagna di crowdfunding appena partita ne raccoglieranno almeno 500 potranno contare sull’impegno di Fastweb a versare la parte che manca, sulla base del protocollo FastUP School.

“Il nostro progetto Mappa Interattiva in 3D intende dare risposta all’esigenza concreta di creare una maggiore coscienza sociale e competenza comunicativa tra noi studenti – spiegano gli studenti della prima B -. Divisi in gruppi, ci occuperemo di scrivere i contenuti testuali per ogni punto d’interesse, realizzeremo disegni su carta e vettoriali, da inserire nell’audioguida e registreremo tracce audio di prova e della registrazione dei contenuti testuali prodotti in precedenza”.

“A questo scopo dovranno essere utilizzati i software di scrittura, disegno, registrazione e rielaborazione di contenuti audio-video con software appositi. Le app verranno testate per la scansione 3D di oggetti reali e persone e i software CAD adatti alla nostra età. Si prevede di utilizzare la stampante 3D per creare gli elementi necessari alla realizzazione di una mappa tridimensionale, interattiva, in grado di guidare gli “utenti” alla scoperta dei luoghi in cui sono collocati i defibrillatori a San Nicolò e associare alla stessa punti di interesse relativi su Google Map”.

Per saperne di più: https://www.eppela.com/it/projects/6958-mappa-salvavita-in-3d-trova-il-defibrillatore

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.