Nasce a Piacenza il Centro per le arti contemporanee. Il convegno

Un convegno internazionale riflette sulla prossima apertura di un Centro per le Arti Contemporanee a Piacenza, nel Palazzo Ex-Enel recuperato dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano. 

Più informazioni su

Un convegno internazionale riflette sulla prossima apertura di un Centro per le Arti Contemporanee a Piacenza, nel Palazzo Ex-Enel recuperato dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano. L’iniziativa si terrà domani, 15 aprile, sempre nell’ex palazzo Enel di via San Siro. Ecco il programma

VERSO UN NUOVO CENTRO  PER L’ARTE CONTEMPORANEAPROGRAMMA 
Prima sessione, ore 9:30 – 13:00 

Introduzione: 
Massimo Toscani 
(Presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano) 

Interventi: 
Riccardo Benassi (artista, Berlino) 
Myriam Ben Salah (curatore, Palais de Tokyo) 
Gyonata Bonvicini (direttore Veneklasen/Werner di Berlino) 
Stefano Collicelli Cagol (direttore, Trondheim Kunstmuseum, Norvegia) 
Francesco Garutti (UniGenova, curatore e editor) 
Adelita Husni-Bey (artista) 
Paola Nicolin (UniBocconi, curatrice, storica dell’arte) 
Vincenzo de Bellis (curatore Walker Art Center, Minneapolis) 

Seconda sessione, ore 15:00 – 18:30 

Interventi: 
Fabio Cavallucci (direttore Museo Pecci, Prato) 
Filippo Del Corno (assessore alla Cultura del Comune di Milano) 
Lorenzo Paini (collezionista, curatore Collezione Righi) 
Chiara Parisi (direttrice artistica, Centro Le Monnaie, Parigi) 
Roberto Pinto (UniBologna, curatore e critico d’arte) 
Alberto Salvadori (direttore Museo Marini, Firenze) 
Antonio Scoccimarro (Mousse Magazine, Milano) 
Paolo Zani (direttore Galleria Zero, Milano) 

Conclusioni: 
Giorgio Milani 
(Presidente della Commissione Cultura della Fondazione di Piacenza e Vigevano) 

Coordinamento dei lavori: 
Eugenio Gazzola

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.