“Non rubateci il futuro”, in tanti alla marcia a difesa dell’ambiente FOTO foto

Dopo l'annuncio della costituzione di una rete delle realtà a difesa dell'ambiente, la manifestazione odierna è la prima uscita pubblica per il nuovo soggetto

In tanti cittadini hanno partecipato sabato 30 aprile a Piacenza alla marcia organizzata dalla rete dei comitati e delle associazioni ambientaliste. Dopo l’annuncio della costituzione di una rete delle realtà a difesa dell’ambiente, la manifestazione odierna è la prima uscita pubblica per il nuovo soggetto.

La marcia si propone di focalizzare l’attenzione di tutta la popolazione della Provincia sulle principali criticità che investono il Piacentino, autorizzazioni per nuovi impianti, inquinamento industriale, traffico, nuova logistica, cementificazione, collegandola idealmente alla crisi ambientale del pianeta, per questo è in continuita con la Marcia per il Clima del 28 novembre scorso, organizzata a Piacenza dopo la Cop 21 di Parigi

Nelle foto e nel video alcuni momenti della marcia

IL VIDEO

Programma – La marcia si snoderà dalle 15,45 circa lungo il Facsal, Corso Vittorio Emanuele e arriverà in Piazza cavalli verso 16,30, accompagnata da musica e giocolieri. In piazza , verso le 16,30 verrà effettuato un flash mob sull’inquinamento e consegnate al SINDACO DOSI , come simbolo di tutte le amministrazioni piacentine, ed all’amministrazione provinciale, le proposte per un’aria migliore a Piacenza e Provincia. L’evento sarà allietato da letture e la musica dei Clarysax .

Idealmente alcuni gruppi di ciclisti e marciatori partianno dalle zone critiche del  nostro territorio, Val d’Arda, Gossolengo, Borgoforte, Cementificio,Borgotrebbia, Orti di via Campesio e si ritroveranno alla partenza al Palazzeto dello Sport

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.