Quantcast

Ordigno bellico in via Boselli, intervento del Genio Pontieri FOTO foto

La zona del ritrovamento in linea d’aria a circa 200 metri dal vecchio deposito munizioni situato in via Bubba e lo stato dell’ordigno rinvenuto, fanno presumere che quest’ultimo sia stato proiettato a seguito dell’esplosione avvenuta nel deposito al tempo della 2° guerra mondiale

Più informazioni su

Gli artificieri del 2° Reggimento Genio Pontieri hanno effettuato venerdì mattina a Piacenza le operazioni di bonifica di un proiettile d’artiglieria da 75 mm di fabbricazione italiana risalente al 2 conflitto mondiale (nella foto), rinvenuto giovedì in via Boselli all’interno di una ditta durante alcuni lavori di scavo.

Su richiesta della Prefettura, con l’assistenza sanitaria fornita dalla Croce Rossa Italiana militare, sono intervenuti il 1° Mar. Antonio Pinto ed il Caporal Maggiore Scelto Salvatore Tinaglia.

La zona del ritrovamento, in linea d’aria a circa 200 metri dal vecchio deposito munizioni situato in via Bubba, e lo stato dell’ordigno rinvenuto, fanno presumere che quest’ultimo sia stato proiettato a seguito dell’esplosione avvenuta nel deposito al tempo della 2° guerra mondiale.

Gli interventi di bonifica di residuati bellici su tutto il territorio dell’Italia centro-settentrionale sono coordinati dal Comando Forze di Difesa Interregionale Nord con sede a Padova.

Per gli artificieri del 2 Reggimento Pontieri si è trattato dell’ennesimo delicato intervento di bonifica sul territorio: nel corso dello scorso anno gli specialisti hanno portato a termine oltre 160 interventi di bonifica, nelle 10 province di competenza (Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Massa-Carrara, Pisa, Lucca, Pistoia, Grosseto, Livorno e Siena), che hanno permesso di disinnescare oltre 220 ordigni di ogni tipologia e misura.

L’esercito grazie alla connotazione “dual-use” dei propri reparti, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado d’intervenire in ogni momento, e su tutto il territorio nazionale, a supporto della comunità in caso di pubbliche calamità e per la bonifica da residuati bellici.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.