Quantcast

Rock d’autore, TonyFace Bacciocchi e Alex Loggia presentano Mods! foto

Giovedì 7 aprile, alle ore 22, Antonio Tony Face Bacciocchi e Alex Loggia (Statuto) presentano MODS  al Caffè Letterario Melville di San Nicolò (Piacenza). L'evento, che rientra nel programma del Festival del Rock d'Autore, è a ingresso gratuito. 

Giovedì 7 aprile, alle ore 22, Antonio Tony Face Bacciocchi e Alex Loggia (Statuto) presentano MODS  al Caffè Letterario Melville di San Nicolò (Piacenza). L’evento, che rientra nel programma del Festival del Rock d’Autore, è a ingresso gratuito. 

Mods! è uno spettacolo teatral/musicale che porta all’interno della storia dettagliata, curiosa, inimitabile e spesso scono-sciuta del movimento MOD.
Dai fumosi clubs di Soho alla fine degli anni ’40 a suon di be bop jazz, al soul e al rhythm and blues, il beat di Who, Small Faces e Kinks, il reggae e lo ska, la nascita della cultura “gemella” skinhead, dalla fine degli anni 60 e di quella parallela del Northern Soul nei 70’s, i Jam e il mod revival con il film “Quadrophenia”, fino ai nostri giorni in cui il verbo Mod è diffuso in ogni parte del mondo.

Antonio Bacciocchi, musicista e scrittore, massimo conoscitore dell’argomento ne parla Alex Loggia, musicista, produttore, compositore, chitarrista degli Statuto, ne suona e ne canta. ripercorrendone con la sua chitarra acustica tutta la storia sonora.

“MODS! è sostanzialmente un racconto in chiave di monologo della storia del movimento Mod  – spiega Bacciocchi -. Non c’è un copione predefinito ma solo una serie di date e dati che costruiscono i filo logico della narrazione ma è tutto improvvisato, infatti non abbiamo mai fatto prove e il risultato dipende anche dal contesto, dal pubblico, dal tempo a disposizione. 
In realtà è qualcosa di indefinibile perché attore non sono, ma allo stesso tempo non leggo sul palco, non suono, parlo a lungo e durante la serata mostro anche libri, dischi originali, foto, riviste per esemplificare meglio il racconto, mentre Alex suona e canta, attingendo a un repertorio che è sterminato. 

Le date finora sono sempre state sold out, complice un pubblico molto trasversale con tanti, ovviamente, mod ma una larga fetta di curiosi, interessati, giovani, attempati, uomini, donne.
Siamo sorpresi di tanto interesse per uno spettacolo che fa riferimento ad un fenomeno sostanzialmente di estrema nicchia (in Italia soprattutto)”. 

Le prossime date
Giovedì 5 maggio: Neive (CUNEO) “Cita Biunda”
Venerdì 6 maggio: Settimo Torinese (TORINO) ” Suoneria”
Giovedì 12 maggio: PERUGIA “T-Trane” 
Venerdì 13 maggio: TERAMO “Officina”
Domenica 29 maggio: Paratico (BRESCIA) “Belleville”
Venerdì 24 giugno: Poggibonsi (SIENA) “Festival Teatrale”
e ancora a Cesena, Rimini, Pavia etc
Ok

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.