Quantcast

Sul palco de La Fabbrica 54 “Il diavolo, la Provvidenza e i Promessi Sposi”

Liberamente tratto dal famosissimo romanzo di Alessandro Manzoni, nasce da un'idea di Francesco Summo che ne ha curato anche la regia, mentre i testi sono opera di Massimo Lodigiani

Più informazioni su

A La Fabbrica 54 continua la rassegna “Concentrato di teatro” dedicata alle compagnie teatrali di Piacenza e provincia. Sabato 30 aprile alle ore 21 sarà la volta della compagnia Teatro San Giovanni che porterà in scena lo spettacolo “Il diavolo, la Provvidenza e i Promessi Sposi”.

Liberamente tratto dal famosissimo romanzo di Alessandro Manzoni, nasce da un’idea di Francesco Summo che ne ha curato anche la regia, mentre i testi sono opera di Massimo Lodigiani.

Nell’introduzione Manzoni scriveva: “Nella quale si vedrà in augusto teatro luttuose tragedie d’horrori e scene di malvagità grandiosa, con intermezzi d’imprese virtuose e bontà angeliche, opposte alle operationi diaboliche”.

Non si fa proprio mancare nulla! Tra santità e nefandezze diaboliche si snoda il racconto dei promessi e per noi teatranti è tanta manna! Non esistono mezze misure, i santi sono santi e i cattivi diabolici!

Ma siamo proprio sicuri? E’ cosi certo che tra cattivi che si convertono, santi che pontificano e poverelli che subiscono, il diavolo non ci possa mettere la coda e ribaltare ogni cosa? E confondere così, l’odore di santità con il diabolico zolfo e trasformare la provvidenza in malvagio destino?
Tanto che alla fine potrà essere lo stesso diavolo a farne le spese.

Sul palco gli attori: Giuseppe Orsi, Cristina Bernini, Massimo Lodigiani, Giuliana Pogliani, Carlo Tacchino.

Per info e prenotazioni telefonare allo 0523.95.79.00 o al 380.17.61.298. Oppure è possibile inviare una mail a info@lafabbrica54.com
Biglietto intero 12€; ridotto (fino a 18 anni) 10€; gratuito fino a 10 anni.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.