Quantcast

Tentarono il colpo a Castell’Arquato, riconosciuti e denunciati 

L'episodio risale a novembre 2015, quando i malviventi si erano intrufolati in una villetta in località Cristo, ignari che i proprietari fossero presenti. Prima che la banda potesse dileguarsi, i residenti erano riusciti a vederli e ad appuntare il numero di targa della loro auto. 

Avevano tentato il furto in un’abitazione del comune di Castell’Arquato (Piacenza) credendola vuota e, una volta scoperti, si erano dati alla fuga. Dopo mesi di indagini i carabinieri della compagnia di Fiorenzuola hanno denunciato tre persone, residenti nel campo nomadi cittadino, con l’accusa di tentato furto aggravato,. Nei guai anche una donna, proprietaria dell’auto su cui viaggiava la banda, a sua volta deferita per favoreggiamento personale.

L’episodio risale a novembre 2015, quando i malviventi si erano intrufolati in una villetta in località Cristo, ignari che i proprietari fossero presenti. Prima che la banda potesse dileguarsi, i residenti erano riusciti a vederli e ad appuntare il numero di targa della loro auto. Sul posto erano intervenuti i carabinieri, che avevano intercettato il veicolo in fuga all’altezza di Vigolo Marchese, dando il via ad un inseguimento, finito in favore dei aldri, che rano riusciti a far perdere le proprie tracce.

I militari hanno contattato la proprietaria dell’auto che ha detto di non ricordare a chi potesse aver prestato il mezzo, guadagnandosi una denuncia. Dopo un lungo lavoro di fotosegnalazione, a cui sono stati sottoposti decine di soggetti che stazionano nello stesso campo nomade in cui vive l’intestaria del veicolo, tre uomini sono stati riconosciuti come gli autori del tentato furto e quindi denunciati.

Sono inoltre sospettati di aver commesso altri reati predatori, andati a segno nella stessa frazione del comune di castell’Arquato. Le indagini proseguono. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.