Quantcast

Torna il truffatore della Postpay, chiede una ricarica da 300 euro, ma non ha i soldi

L'uomo, un 67enne di Monza, martedì 12 aprile è entrato nell'esercizio commerciale del centro storico e ha chiesto una ricarica da 300 euro, fornendo i dati corretti. 

Più informazioni su

Chiede una ricarica per la carta prepagata e poi non ha i soldi per pagare: una tabaccheria di Corso Vittorio Emanuele a Piacenza è finita del mirino dello stesso truffatore che aveva già colpito in città negli scorsi mesi, con lo stesso identico modus operandi.

L’uomo, un 67enne di Monza, martedì 12 aprile è entrato nell’esercizio commerciale del centro storico e ha chiesto una ricarica da 300 euro, fornendo i dati corretti.

Il tabaccaio, prima di ultimare la transazione, ha chiesto di essere pagato, ma il truffatore ha dovuto ammettere di non avere con sé i contanti dicendo che li avrebbe ritirati subito dopo al bancomat.

Una spiegazione che non ha convinto il commerciante, che ha chiamato il 113. La volante ha controllato il 67enne scoprendo inoltre che era in possesso di una tessera sanitaria appartenente ad un’altra persona. È stato accompagnato in questura e denunciato per tentata truffa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.