Quantcast

Volley B1, la Canottieri Ongina sfiora il colpaccio a Bergamo (3-2)

Nella suggestiva domenica del PalaNorda di Bergamo, alla Canottieri Ongina è mancata solo la ciliegina sulla torta nell'estenuante e spettacolare duello contro la Caloni Agnelli Bergamo, capace di spuntarla 15-13 al tie break rimontando da due set a uno sotto

Più informazioni su

Impresa sfiorata contro una squadra lanciatissima, in un tempio della pallavolo e davanti a oltre 1300 spettatori.

Nella suggestiva domenica del PalaNorda di Bergamo, alla Canottieri Ongina è mancata solo la ciliegina sulla torta nell’estenuante e spettacolare duello contro la Caloni Agnelli Bergamo, capace di spuntarla 15-13 al tie break rimontando da due set a uno sotto.
 
I gialloneri di Bruni sono andati vicinissimi a sferrare il colpo del ko contro la squadra più in forma del campionato: Bergamo, infatti, occupa la terza piazza (ora in condivisione con Prata) e con il successo ottenuto contro i monticellesi ha festeggiato l’undicesima vittoria consecutiva.

Il tutto in un match tra due squadre pallavolisticamente in salute, dal momento che la Canottieri Ongina è reduce da sei vittorie su nove nel girone di ritorno, con il bottino che sale a 9 su 12 contemplando anche il tris di successi nel finale di girone d’andata.

Nella cascina giallonera, dunque, è arrivato un altro punto, che in questo turno ha permesso a Cardona e compagni di agganciare alla quinta posizione l’Avs Mosca Bruno Bolzano, battuto in tre set sul campo della capolista Sol Lucernari Montecchio.

Per la formazione del presidente Fausto Colombi, la classifica continua a muoversi nonostante il tremendo poker di sfide da urlo, inaugurato dal confronto contro Parella (vittoria al tie break) e proseguito con i duelli contro Prata e Bergamo, con entrambe le sfide perse al quinto set dai piacentini.

Al PalaNorda, contro una signora squadra, la Canottieri Ongina è andata avanti due set a uno (proprio come otto giorni prima in casa contro Prata), ma – sempre con il massimo rispetto dell’avversario – è stata un po’ protagonista nel bene e nel male, sprecando qualche occasione nel quarto set e nel tie break, mentre da lodare senza dubbio il carattere di ferro mostrato per esempio nel primo set (vinto 27-29) e nel terzo, dove un arbitraggio decisamente non all’altezza dell’incontro (culminato con un cartellino rosso a capitan Botti) non ha impedito il successo parziale (20-25).

Nella quarta frazione, invece, la Canottieri Ongina ha provato a resistere agli allunghi lombardi (12-8 e 18-14), piazzando la rimonta (21-22) salvo poi cedere 25-23 e farsi trascinare al tie break.

Nel set corto, i ragazzi di Bruni hanno cambiato campo in vantaggio (8-6), salvo poi subire il sorpasso locale (12-11) con l’ace di Andrea Moro, mentre sul 13-13 a far la differenza sono stati i due opposti: Francescato è andato a segno, Cardona ha sbagliato per il successo orobico.

Nel complesso, per la Canottieri Ongina qualche chance sprecata in contrattacco non ha portato al successo, ma la pallavolo espressa è stata sicuramente di qualità, come testimoniano per esempio i 16 muri punti (la metà dei quali a firma del centrale Paolo Bonola) oltre a una buona prestazione in attacco, con Cardona (23 punti con il 44 per cento di positività) e soprattutto Caci (22 con il 58%) sugli scudi.

Nonostante la sconfitta, i ragazzi gialloneri meritano sicuramente gli applausi, uscendo dal campo con la consapevolezza di aver dato tutto.
Per la Canottieri Ongina, il prossimo appuntamento è previsto sabato alle 21 a Monticelli contro la capolista Sol Lucernari Montecchio.

CALONI AGNELLI BERGAMO-CANOTTIERI ONGINA 3-2
(27-29, 25-21, 20-25, 25-23, 15-13)

CALONI AGNELLI BERGAMO: Innocenti 13, Insalata 9, Blasi 1, Bellini 24, Erati 17, Francescato 12, Franzoni (L), Moro A. 1, Moro F. 1. N.e.: Bonizzoni, Burbello, Cioffi. All.: Fabbri
CANOTTIERI ONGINA: Codeluppi 5, Bonola 13, Cardona 23, Caci 24, Botti 6, Giumelli 4, Godi (L), De Biasi 5, Boniotti 2, Pazzoni, Binaghi. All.: Bruni
ARBITRI: Davide Pettenello e Diego Gardina

NOTE: Durata set: 34′, 28′, 29′,31′, 16′ per un totale di 2 ore e 18 minuti di gioco
Caloni Agnelli Bergamo: battute sbagliate 15, ace 6, ricezione positiva 51% (33% perfetta), attacco 48%, muri 9, errori 31
Canottieri Ongina: battute sbagliate 17, ace 6, ricezione positiva 52% (33% perfetta), attacco 48%, muri 16, errori 34.

Volley C maschile, la Canottieri Ongina parte bene poi cede 3-1 all’Eureka Val Parma – Sconfitta alla distanza per la Canottieri Ongina, caduta 3-1 a Langhirano (Parma) in C maschile nel match di alta classifica contro l’Eureka Val Parma.

Dopo aver vinto il primo set contro la seconda forza del campionato, la squadra di Bartolomeo (senza lo schiacciatore Mazzoni, in gita scolastica) ha alzato progressivamente bandiera bianca, non riuscendo a contrastare l’avversario, complice un assetto di gioco forzatamente inedito.

A penalizzare oltremodo i monticellesi, i troppi errori commessi nell’arco del match che hanno agevolato il compito dei ducali, a -1 dalla vetta.

 
Risultati ventesima giornata C maschile girone A:
Pgs Lauda San Benedetto-Libertas Steriltom 3-2
Polisportiva 4 Ville-Pieve Volley 3-1
Vigili del Fuoco Marconi-Matrix Campegine 3-2
Hipix-Kerakoll Sassuolo-Vaneton Interclays Primavera Life 3-0
Eureka Val Parma-Canottieri Ongina 3-1.
 

Classifica: Hipix-Kerakoll Sassuolo 49, Eureka Val Parma 48, Canottieri Ongina 40, Vaneton Interclys Primavera Life 38, Polisportiva 4 Ville 28, Libertas Steriltom 26, Alga Parma Pallavolo Project, Matrix Campegine 18, Pgs Lauda San Benedetto 15, Vigili del Fuoco Marconi 13, Pieve Volley 7.

EUREKA VAL PARMA-CANOTTIERI ONGINA 3-1
(22-25, 25-18, 25-21, 25-19)

CANOTTIERI ONGINA: Zangrandi 14, Miranda 17, Vitelli 8, Bara 9, Ousse 3, De Biasi 2, Soavi (L), Testa, Mangiarotti, Arcuri, Lambri (L). All.: Bartolomeo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.