Quantcast

Volley B1, la Canottieri Ongina tiene testa al Prata ma cede al tie break

Altra maratona per la formazione di Bruni, in vantaggio 2-1 contro la Viteria 2000 prima di alzare bandiera bianca nella prima sconfitta casalinga nel girone di ritorno

Più informazioni su

Un’altra, entusiasmante battaglia, questa volta senza la gustosa ciliegina sulla torta.

In un’appassionante duello, la Canottieri Ongina tiene testa alla Viteria 2000 Prata ma deve cedere al tie break, con la sfida dell’ottava giornata di ritorno di B1 maschile che alla riga del totale sorride ai friulani.

Per i piacentini, un punto ottenuto contro una squadra in piena zona play off, con la prima sconfitta casalinga nel girone di ritorno in una seconda metà di campionato comunque molto brillante per la squadra di Gabriele Bruni, autrice di 6 vittorie nelle ultime 8 partite.

In questo turno, la Canottieri Ongina vede staccarsi leggermente l’Avs Mosca Bruno Bolzano, ora quinta in solitaria con una lunghezza di vantaggio su Giumelli e compagni, saliti a quota 35 e insidiati anche dal Valsugana Padova, settimo con 34 punti.

Avanti 1-0 e 2-1, la squadra del presidente Fausto Colombi ha subìto il ritorno del Prata, con il quarto set ago della bilancia: sul 16-12 a proprio favore, la Canottieri Ongina non è riuscita a marciare verso il venticinque che avrebbe garantito vittoria e tre punti, con un finale di quarto set che invece ha sorriso ai friulani, con tanto di cartellino rosso a coach Bruni per proteste.

Perso 20-25 con un parziale di 4-13, i monticellesi hanno accusato il contraccolpo, con un tie break quasi mai in discussione e vinto da Prata con il punteggio di 15-9.

In precedenza, invece, la squadra piacentina aveva mostrato grande carattere nella prima parte del match, come testimonia l’emozionante rimonta del primo set, con i padroni di casa sotto 11-16 per poi ribaltare la situazione e spuntarla 26-24.

Rimonta a segno anche nel successivo parziale, dove la Canottieri Ongina ha recuperato dal -3 (18-21) prima di arrivare in volata dove però Prata ha trovato il guizzo per pareggiare i conti (26-28). Nel terzo set, invece, Cardona e soci hanno dominato la scena con un eloquente 25-13.

Onore alla vincitrice, Prata, che si è confermata squadra di grande valore pur nelle difficoltà di situazioni e fisiche (out Calderan, Marini e Radin).

In casa giallonera, alla lunga possono essersi fatti sentire i molteplici acciacchi: per esempio, il martello Sandro Caci (reduce da una distorsione alla caviglia e successivamente dall’influenza) ha provato stringere i denti, ma ha dovuto alzare bandiera bianca.

Lo stesso è accaduto a capitan Botti, in campo nei primi due set prima di lasciar spazio a De Biasi. Durante il match, inoltre infortunio a un dito da valutare per il libero Thomas Godi.

Per la Canottieri Ongina, il prossimo match è in programma domenica a Bergamo contro la Caloni Agnelli (ore 17) terza in classifica.

CANOTTIERI ONGINA-VITERIA 2000 PRATA 2-3
(26-24, 26-28, 25-13, 20-25, 9-15)

CANOTTIERI ONGINA: Codeluppi 12, Bonola 9, Cardona 25, Caci 3, Botti 2, Giumelli 4, Godi (L), De Biasi 8, Miranda, Binaghi 11. N.e.: Pazzoni, Boniotti. All.: Bruni
VITERIA 2000 PRATA: Tassan 10, Piazzetta 10, Maniero 19, Deltchev 21, Campagnaro 8, Salvatore 4, Bortolini (L), Nepitali, Spizzo, Fabbian. N.e.. Vivan, Marini. All.: Sturam
ARBITRI: Pulcini e Bertonelli

NOTE: Durata set: 31′, 33′, 23′, 30′, 14′, per un totale di 2 ore e 11 minuti di gioco
Canottieri Ongina: battute sbagliate 17, ace 3, ricezione positiva 74% (perfetta 48%), attacco 51%, muri 13, errori 33
Viteria 2000 Prata: battute sbagliate 18, ace 4, ricezione positiva 55% (perfetta 30%), attacco 50%, muri 9, errori 32.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.