Quantcast

A Piacenza dieci nuovi maestri del lavoro

Domenica primo maggio, nel giorno della festa dei lavoratori, si è rinnovato l’ormai tradizionale appuntamento della cerimonia di consegna delle “Stelle al merito del lavoro”, che si è svolta nel Salone del Podestà di Palazzo Re Enzo a Bologna

Più informazioni su

Sono dieci i nuovi Maestri del Lavoro piacentini. Domenica primo maggio, nel giorno della festa dei lavoratori, si è rinnovato l’ormai tradizionale appuntamento della cerimonia di consegna delle “Stelle al merito del lavoro”, che si è svolta nel Salone del Podestà di Palazzo Re Enzo a Bologna.

I piacentini insigniti sono: Cesare Antonino, Saverio Brio, Maria Teresa Chiappa, Maria Vittoria Gazzola, Antonio Greci, Alberto Orioli, Armando Ottonelli, Renato Passerini, Ernestino Pochintesta e Rita Risoli.

La Stella al Merito del Lavoro è una onorificenza della Repubblica conferita dal Capo dello Stato a quei lavoratori di imprese pubbliche o private che si siano distinti per particolari  meriti di laboriosità, perizia e buona condotta morale in almeno venticinque anni di attività lavorativa.

I PREMIATI

CESARE ANTONINONato a Partanna (Trapani) nel 1942, ha lavorato per 33 anni presso Alleanza Assicurazioni, con un percorso ricco di gratificazioni e successi professionali. E’ arrivato a Piacenza nel 1985, con la qualifica di Agente Generale di I Livello. Attualmente è consulente volontario per l’ADICONSUM di Piacenza per il ramo assicurativo.

SAVERIO BRIONato a Molfetta (Bari) nel 1954, risiede ad Agazzano. Da oltre 40 anni è in servizio per il gruppo FBH Spa di Castelsangiovanni, dove attualmente è Security, addetto al controllo e sicurezza e supervisione nella gestione del parco logistico. Ha partecipato attivamente a tutte le fasi di espansione del Gruppo, concentrando e ottimizzando gli aspetti della sicurezza e sorveglianza.

MARIA TERESA CHIAPPA Residente a Bettola, dove è nata nel 61 anni fa. E’ dipendente di CNA Piacenza dal 1974, a tutt’oggi ha maturato 41 anni di servizio. Ricopre la qualifica di Quadro direttivo. In azienda è stata la prima a credere nel progetto delle paghe a ricalco, divenendo referente della meccanizzazione dei libri paga. E’ componente del Comitato EBER Bacino di Piacenza e della Commissione Fondo Sostegno al reddito.

MARIA VITTORIA GAZZOLAGiornalista professionista, è nata nel 1950 a Turano Lodigiano ed è residente a Piacenza. In pensione dal 2015, dopo 26 anni di servizio. Come giornalista ha partecipato alla ideazione, programmazione e realizzazione di programmi televisivi, di inchieste giornalistiche, sia in televisione che sul quotidiano “Libertà” contribuendo anche alla innovazione della Televisione piacentina. Ha seguito viaggi umanitari con Africa Mission e Cooperazione e Sviluppo e partecipato a missioni con Congregazioni femminili piacentine in Africa e altre con Unicef, CRI e ha contribuito a fondare l’Associazione Umanitaria Fiorenzuola oltre i Confini. Per il centro Migranti Scalabrini, tiene corsi di lingua e cultura italiana ai profughi e rifugiati. Con l’Editoriale Libertà ha curato l’edizione di due volumi sul periodo storico della Resistenza Piacentina.

ANTONIO GRECINato a Cesena nel 1952, risiede da tempo a Lugagnano. E’ stato dipendente della Ditta Tedaldi di Lugagnano sino al 2013, quando è andato in pensione dopo 29 anni di servizio. Le sue capacità gli hanno portato la nomina a Capo cantiere e a responsabile della sicurezza, ruolo che ricopre dopo il pensionamento come “collaboratore associato”. Ha fornito un efficace apporto al miglioramento dell’attività aziendale, in particolar modo nel settore delle  manutenzioni degli impianti aziendali.

ALBERTO ORIOLINato a Castelvetro nel 1962, è residente a Villanova. Dipendente di RDB SpA, è in pensione dal 2009. Nei 32 anni di servizio grazie alla perizia e alla professionalità, ha ottenuto importanti progressioni di carriera fino a raggiungere nel 2003 la qualifica di Quadro come “Capo Impianto dello Stabilimento di Monticelli D’Ongina. Ha anche ideato un nuovo metodo di stoccaggio dei pilastri e delle travi in cemento armato, in modo da rendere veloce, sicuro e preciso il manufatto finale e ha messo a punto anche un nuovo modo di assemblare perfettamente le pensiline di calcestruzzo migliorando la sicurezza delle maestranze sostituendo, per tutte le operazioni di manutenzione in quota le scale con un cestello semovente elettrico.

ARMANDO OTTONELLI Nato nel 1961 a Lugagnano, dove risiede; dipendente dal 1976 dell’Azienda Tedaldi Giovanni di Lugagnano, dove ha rivelato grande interesse per quanto ruota intorno al “mondo” del ferro come anche ad altri materiali e forme quali le incisioni su rame, vetro e da ultimo, la lavorazione del marmo, con evidenti capacità e gusto artistico.

RENATO PASSERININato nel 1937 e residente a Piacenza. Dipendente dal 1961 di Carlo Erba-Farmitalia, dove ha lavorato per 31 anni iniziati da analista chimico e terminati come Quadro direttivo. Lasciata l’azienda, ha lavorato come libero professionista sino all’anno 2002. Giornalista Pubblicista dal 1988, per oltre 20 anni è stato corrispondente del quotidiano “Libertà” e ha fornito collaborazioni al quotidiano La Notte di Milano, ai periodici aziendali Carlo Erba e Motta, a testate piacentine e a emittenti televisive comunitarie. E’ autore o coautore di oltre 15 pubblicazioni di cultura e storia locale. Fa parte dell’equipe  che ha realizzato il Piacenza Oil e Gas Museum e che ora lavora alla istituzione di una Scuola di alta Formazione nel settore energia.

ERNESTINO POCHINTESTA – Nato nel 1951 e residente a Piacenza, può vantare ben 42 anni di servizio come dipendente della ditta Motridal SpA di Piacenza. Ha iniziato il lavoro come apprendista meccanico presso un’altra azienda locale, dove ha sviluppato le prime competenze nel campo della metalmeccanica. E’ poi entrato alla  Motridal come responsabile dell’Ufficio tecnico contribuendo al miglioramento del processo produttivo. Spirito generoso ed altruista, svolge nel tempo libero attività di volontariato.

RITA RISOLI 52 anni, nata e residente a Piacenza, è dipendente di Studio Meli Srl di Piacenza dal 1981 dove ricopre l’incarico di impiegata direttiva. Le sue mansioni principali riguardano lo studio e all’elaborazione dei modelli (telematici e non) che caratterizzano il rapporto tra il contribuente-cliente dello Studio e la Pubblica Amministrazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.