Quantcast

A Piacenza reading antimafia in ricordo della strage di Capaci FOTO foto

Appuntamento a Piacenza nel XXIV anniversario della Strage di Capaci: lunedì pomeriggio il coordinamento di Libera Piacenza con la biblioteca Passerini Landi e alcune librerie cittadine hanno organizzato un "Reading antimafia itinerante" in otto tappe

Più informazioni su

Piacenza ricorda il XXIV anniversario della Strage di Capaci, nella quale persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro: lunedì pomeriggio il coordinamento di Libera Piacenza con la biblioteca Passerini Landi e alcune librerie cittadine hanno organizzato un “Reading antimafia itinerante” in otto tappe. 

Primo appuntamento alla scuola S. Lazzaro, il cui giardino è stato dedicato a Giuseppe Di Matteo, bambino vittima di mafia, e dove è stato piantato un albero in ricordo dei giudici Falcone e Borsellino. 

Il reading ha quindi toccato la libreria BookBank, la Biblioteca Passerini Landi, dove è intervenuta l’assessore Tiziana Albasi, La Feltrinelli, Papero Editore e Libreria Berti, che ha visto la presenza del sindaco Paolo Dosi.

Ancora: la Libreria Fahrenheit 451, con lettura e proiezione di un capitolo tratto dalla graphic novel Paolo Borsellino l’agenda rossa (Becco Giallo), la Fabbrica dei Grilli, e, infine, la Luppoleria Parole di Birra. Tutti i libri sono disponibili in Biblioteca, presso lo scaffale Mafie e legalità.

“Dobbiamo ringraziare, innanzitutto, PiacenzaSera per aver pubblicizzato l’evento – dice Antonella Liotti di Libera -. Il nostro è stato un esperimento: volevamo commemorare questa strage in modo diverso, perché Falcone è stato fondamentale per la nascita di una cultura antimafia e dell’antimafia sociale, anche per questo noi abbiamo voluto cambiare e studiare la figura e l’operato di Giovanni Falcone, scegliendo di andare nei luoghi dove le persone non vanno ormai più abitualmente: le librerie”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.