Quantcast

Aggressione e minacce alle Novate, 26enne preso e riportato in carcere

Arrestato e Malpensa dalla squadra mobile di Piacenza e portato in carcere, dove deve finire di scontare una pena residua di sei mesi per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

Più informazioni su

Arrestato e Malpensa dalla squadra mobile di Piacenza e portato in carcere, dove deve finire di scontare una pena residua di sei mesi per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

I fatti risalgono ad ottobre 2014: mentre si trovava recluso alle Novate, per una rapina impropria messa a segno nel milanese, aveva spintonato un agente della polizia penitenziaria perché voleva immediatamente parlare con un ispettore e, un secondo tempo, di fronte a quest’ultimo, aveva minacciato di compiere un gesto dimostrativo e autolesionista.

Per questo episodio è stata emessa, lo scorso gennaio, un’ordinanza di carcerazione, attuata nella giornata di ieri, dopo che lo straniero, un tunisino di 26 anni, è stato fermato a Ginevra, dove si trovava clandestinamente ed è stato imbarcato per l’Italia, poiché qui aveva fatto richiesta di asilo politico.

L’uomo è stato quindi prelevato dagli agenti e portato alla casa circondariale di Busto Arsizio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.