Quantcast

Al “Gotico” una giornata per le mamme con una mostra dedicata all’allattamento

Un percorso fotografico che vuole raccontare, con le immagini, la naturalezza e la bellezza di uno dei gesti più antichi che l’uomo conosca, quello dell’allattamento al seno

Più informazioni su

Nella Piazzetta Centrale del Centro Commerciale Gotico di Piacenza, in occasione della Festa della Mamma, è stata allestita la mostra fotografica di Serena Groppelli, “Il primo nutrimento” curata dell’associazione piacentina Esseremamma.

Un percorso fotografico che vuole raccontare, con le immagini, la naturalezza e la bellezza di uno dei gesti più antichi che l’uomo conosca, quello dell’allattamento al seno. Il significato della mostra è di sottolineare l’importanza di riappropriarsi del significato e del gesto di allattare, un gesto in cui la donna recupera una parte fondamentale del rapporto con il suo bambino.

Una parte molto fisica, tattile che consente di rispondere adeguatamente alle esigenze del bambino che sono diverse in ogni fase della sua crescita e in ogni momento della giornata.

Non sempre l’inizio avviene come mamma e bambino avrebbero desiderato, l’allattamento può non sempre essere facile, oltre ai problemi che ognuna può incontrare, possono esserci momenti di sconforto, di dubbio, di stanchezza, sensi di colpa ma anche tanti momenti di grande gioia e soddisfazione che renderanno la donna più forte. Per questo l’associazione Esseremamma, sostiene da qualche anno, l’allattamento al seno e supporta le mamme in difficoltà.

La mostra sarà visitabile fino all’8 maggio negli orari di apertura del Centro Gotico. All’interno del Centro, durante la giornata di domenica 8, tante sorprese per tutte le mamme. Foto Serena Groppelli

Serena Groppelli, classe 1979, dopo essersi laureata a Bologna in storia contemporanea, avere studiato musica per dieci anni presso il Conservatorio “G. Nicolini“ di Piacenza e teatro per altrettanti, si accorge di avere passato gran parte del suo tempo con una macchina fotografica appesa al collo.

Al tempo stesso inizia a fotografare concerti e spettacoli teatrali, alternandoli a ritratti e foto di location e partecipando ad alcune mostre fotografiche, in particolare “Lomowall – edizione 2010“, curata da Biffi Arte e recensita su l’Espresso, luglio 2010. Da febbraio a giugno 2011 partecipa al corso per Fotografi di Scena dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.