Quantcast

All’Hospice ora c’è “L’angolo di Ricky”, il dono della famiglia

Un gazebo nel centro del giardino dell’Hospice, all’aria aperta, per respirare sotto un cielo di sole o, perché no, anche di pioggia e prendersi il proprio spazio

Più informazioni su

E’ e sarà sempre  “L’angolo di Ricky”, quel  rifugio indispensabile per alleggerire i faticosi pensieri quotidiani degli ospiti della Casa di Iris di Piacenza. Un gazebo nel centro del giardino dell’Hospice, all’aria aperta, per respirare sotto un cielo di sole o, perché no, anche di pioggia e prendersi il proprio spazio.

Così voleva Riccardo Cascetta, sedici anni, scomparso esattamente un anno fa. Così ha voluto la sua famiglia che, insieme agli amici del calcio, ha realizzato e donato  in sua memoria  la struttura inaugurata questa mattina all’Hospice.

Semplice, solare e spiritoso come può solo essere un ragazzo della sua età, come i palloncini rossi e neri, e poi di tutti i colori, che i suoi amici hanno lasciato volare dopo la funzione religiosa celebrata da don Pietro Bulla. E’ stato facile, più di far volare via il loro compagno un anno fa. Ma oggi, sotto quel gazebo, tutti lo sapevano, c’era anche lui.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.