Quantcast

Basket C, per il Fiorenzuola ottavo successo di fila al PalaMagni

Solo un paio di passaggi a vuoto per il quintetto guidato da coach Lottici, al quale resta ora una partita per confermare il sesto posto. Quattro uomini in doppia cifra per Fiorenzuola, con Alessandro Garofalo che la fa da padrone

Più informazioni su

Fiorenzuola saluta i tifosi di casa centrando l’ottavo successo casalingo consecutivo. E lo fa con l’autorità della grande squadra, restando avanti praticamente dall’inizio alla fine.

Solo un paio di passaggi a vuoto per il quintetto guidato da coach Lottici, al quale resta ora una partita per confermare il sesto posto. Quattro uomini in doppia cifra per Fiorenzuola, con Alessandro Garofalo che la fa da padrone.

I padroni di casa partono forte, si portano sul 7-0 grazie ai canestri di Garofalo, poi è Caronna a rompere il ghiaccio per gli ospiti, che con il canestro da tre punti di Frigoli si portano a meno quattro (9-5). Fiorenzuola va in affanno e San Marino prima pareggia con Zannoni, quindi mette la freccia grazie a Balestri.

E allora servono due canestri consecutivi di Simone Colonnelli per riportare avanti il quintetto guidato da coach Lottici. Fiorenzuola allunga di nuovo (più sei) con la “bomba” di Galiazzo e alla fine della prima frazione è avanti 21-16.

Anche il secondo periodo si apre nel segno di Fiorenzuola: Garofalo, Moscatelli e Galiazzo (da tre) portano il quintetto di Lottici al massimo vantaggio (più dieci). San Marino prova a rientrare, ma Galiazzo risponde per le rime. Moscatelli, imbeccato alla perfezione da Grosso, firma il più dodici per Fiorenzuola, mentre Colonnelli dalla lunga distanza il più tredici.

Prima del riposo i gialloblù valdardesi si rilassano e San Marino accorcia le distanze con Cardinali (da tre) e Ravaioli. Ma l’ultimo canestro prima dell’intervallo è di Andrea Grosso, che permette a Fiorenzuola di chiudere la prima parte di gara con otto punti di vantaggio (44-36).

Dopo il riposo sono gli ospiti a partire meglio: Ravaioli e Zannoni portano San Marino a meno tre e allora serve un canestro di Moscatelli per fermare il break ospite. Grosso imbecca Garofalo, che riporta Fiorenzuola a più sei, ma San Marino non ci sta e con Ravaioli e Frigoli trova il pareggio (50-50) quando mancano poco più di quattro minuti alla fine del periodo.

La reazione dei gialloblù valdardesi è però immediata e roboante: Colonnelli sale in cattedra, insacca sei punti di fila e offre a Moscatelli l’assist del nuovo più otto per il quintetto guidato da coach Lottici.

Il terzo quarto si chiude con i canestri di Matteo Lottici e Galiazzo, che alla mezzora permettono a Fiorenzuola di condurre 64-52. Poca precisione al tiro da una parte e dall’altra all’inizio dell’ultima frazione, ma il quintetto guidato da Simone Lottici allunga ancora con Giani, Galiazzo, Sichel e Moscatelli, che mette il punto esclamativo sulla partita.

Fiorenzuola 79
San Marino 62

Fiorenzuola: Grosso 7, Moscatelli 14, Colonnelli 17, M. Lottici 2, Garofalo 20, Cavagnini, Galiazzo 14, Sichel 3, Beltran ne, Trobbiani ne, Giani 2. All. S. Lottici

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.